terremoto ascoli

Terremoto ad Ascoli Piceno: notte si sono verificate quattro scosse. La prima alle 2.12 di magnitudo 2,1. Il sisma è stato avvertito dagli abitanti della cittadina, che sono scesi in strada, memori del più violento terremoto che ha colpito la vicina città dell'Aquila nel 2009.

La scossa più violenta, la seconda delle quattro, si è verificata poco dopo, alle 2.18, con una magnitudo di 4 e una profondità di 26,8 chilometri. Venti minuti di paura dal primo all'ultimo terremoto.

Quattro scosse in meno di mezz'ora, come ha rilevato l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, hanno messo in agitazione gli abitanti di Ascoli e dintorni. Numerose le telefonate arrivate alla Protezione civile e ai Vigili del Fuoco anche se al momento non risultano danni a cose e feriti.

Le altre due scosse si sono abbattute sull'Ascolano alle 2.21 e alle 2.31 con una magnitudo di 2,3 e una profondità rispettivamente di 26,3 e 28,1. I comuni dove il terremoto è stato avvertito in maniera più netta sono stati Appignano del Tronto, Castel di Lama, Castignano, Castorano, Colli del Tronto, Cossignano, Maltignano, Montalto delle Marche e Offida, tutti in provincia di Ascoli Piceno.

La cittadina marchigiana è nota per il suo particolare patrono, Sant'Emidio, protettore dei terremoti.

Anche l'Etna la scorsa notte è stato investito da diverse scosse. La più violenta questa mattina all'alba, attorno alle 5, con una magnitudo di 2,2 e una profondità di 9 chilometri.

Francesca Mancuso

Leggi anche:

- Terremoti: ecco il nesso con uragani, tifoni e cicloni tropicali

- I 10 terremoti più violenti del mondo (sisma in Giappone incluso)

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram