Fonte foto: BergamoSera.it

Ritorna in Sardegna l'incubo degli incendi boschivi. Un grande incendio ha interessato la zona di San Teodoro, in Gallura, colpendo centinaia di ettari di macchia mediterranea e avvicinandosi alla costa. Il bilancio sarebbe al momento di 4 persone ustionate e di 800 sfollati. Le fiamme starebbero tuttora sottoponendo a dura prova coloro che si occupano della gestione di simili eventi. Si tratta di una vera e propria emergenza che potrà purtroppo provocare danni al turismo.

Molti dei turisti presenti sulla costa sarebbero stati costretti dagli eventi improvvisi ad abbandonare la zona. Tra gli ustionati risarebbero due volontari della Protezione Civile di Olbia ed un operaio di San Teodoro. Ferito inoltre il Comandante della Protezione Civile di Olbia, Giuseppe Budroni, che sarebbe stato investito dalle lingue di fuoco a seguito dell'esplosione di un container a Badualga, mentre si trovava nelle vicinanze di un'officina. L'uomo si troverebbe tuttora in rianimazione, in prognosi riservata, presso il Centro Grandi Ustioni di Sassari.

La Protezione Civile è intervenuta per domare l'incendio accanto al Corpo Forestale ed ai Vigili del Fuoco. Al fine di arginare le fiamme sono stati impiegati otto velivoli, quattro dei quali di appartenenza della Regione Sardegna. Il propagarsi dell'incendio e del fumo derivato da esso avrebbe inoltre causato problemi al traffico automobilistico, con la chiusura di due strade statali.

In Gallura, l'incendio è scoppiato nella serata di ieri, ma tuttora la situazione nella zona sarebbe a rischio, a causa del forte vento di Maestrale che soffierebbe ancora a 50 chilometri all'ora, dopo aver causato grandi difficoltà negli interventi effettuati per domare l'incendio. Quali sono le cause che hanno determinato il grave incendio di San Teodoro? La vicenda avrebbe avuto inizio ieri sera, attorno alle ore 20, a seguito dell'esplosione di un container.

Una squadra di operai, accompagnata da Protezione Civile e da una società partecipata dell'Amministrazione, si sarebbe trovata ieri sera, secondo quanto dichiarato dal Sindaco di San Teodoro, Tonino Meloni, nei pressi di un container dal quale era evidente una fuoriuscita di fumo. Il tentativo di mettere in sicurezza il container avrebbe provocato un'esplosione, causando ferite ed ustioni in alcuni dei presenti.

Le fiamme sono divampate in breve tempo, costringendo le forze dell'ordine ad ordinare l'evacuazione di case, alberghi e villaggi lambiti dalle fiamme, per motivi di sicurezza. Le forze di soccorso si sono impegnate lungo tutto il corso della notte nel tentativo di spegnere e di arginare l'incendio. A causa del vento, alcuni focolai si sono purtroppo propagati in altre località dell'isola: il Comune di Olbia, il Comune di Arzachena, le Saline e Cannigione. Le operazioni di bonifica della zona sono proseguite in mattinata e si prevede che le autorità comunali di San Teodoro si riuniscano nella giornata di oggi per calcolare l'entità dei danni provocati dalle fiamme.

Marta Albè

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram