Gelmini_PrestigiacomoL'educazione ambientale nelle scuole dovrebbe starci da un pezzo, anzi no, perché l'Ambiente dovrebbe essere qualcosa d'innato, come respirare o dormire. Perché siamo noi, è la nostra Terra, fa parte della nostra famiglia. Ed invece, come per l'educazione, è una costruzione che spesso viene male.

Ben venga l'iniziativa del Ministero dell'Ambiente e del Ministero dell'Istruzione, che prevede lo stanziamento di un milione di euro (sic !) per organizzare l'educazione ambientale all'interno della nuova materia "Cittadinanza e Costituzione" (che da sola avrebbe bisogno di un intero ciclo scolastico) prevista per l'anno 2009-2010, per gli studenti di ogni ordine e grado. Poco è meglio di niente.

Ancora non chiarite le linee guida, che saranno emanate a settembre, ma è prevista la partecipazione del Corpo Forestale dello Stato, dei Carabinieri e altri. Si sa qualcosa di più sui temi che si tratteranno: ecosostenibilità, eco-legalità, riciclo dei rifiuti.

La Prestigiacomo spara alto: "Questo è il primo passo di un percorso formativo. Infatti, se tutti avessimo avuto un' educazione ambientale non avremmo avuto l'emergenza rifiuti a Napoli e tante altre emergenze". Più con i piedi per terra la Gelmini:"Con questa iniziativa si vogliono promuovere delle piccole attenzioni che però possono fare molto".

Mario Notaro

monge

Monge

10 cose da sapere prima di accogliere un cucciolo in casa

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram