Terremoto tra Basilicata e Calabria: ancora scosse nel Pollino

terremoto

Un nuovo terremoto ha colpito l'area tra Basilicata e Calabria. Due scossa di magnitudo 2.8 e 3.6 sono state avvertite tra ieri e questa notte nella zona del Pollino. Il sisma ha avuto come epicentro i comuni di Laino Borgo, Laino Castello e Mormanno, in provincia di Cosenza e quello di Rotonda, in provincia di Potenza.

Non ci sono tuttavia danni a cose e persone. Il sisma che ha fatto tremare ancora il Sud Italia è avvenuto ad una profondità di 8.5 km. A tenere alta la preoccupazione è però il fatto che si tratta del quindicesimo terremoto registrato dall'inizio del mese di novembre nel distretto sismico del Pollino.

terremoto_pollino

Le ultime scosse, tra ieri e l'altro ieri. Quelle di martedì sono state segnalate tra le 21 e le 23 circa con una magnitudo di 2.1 e 2.5, e quelle di ieri, avvertite dalla popolazione e verificatesi alle 14 e alle 15.12, con magnitudo rispettivamente di 2.3 e 3.6 e con una profondità di 8.5 e 6.3 chilometri.

La Protezione Civile, dopo avere effettuato alcune verifiche ha confermato che non ci sono stati danni ma rimane la paura, aggravata anche dal maltempo che in questi ultimi giorni imperversa nbelle regioni meridionali, flagellate dalle piogge e dal rischio di alluvioni.

Tali scosse si aggiungono anche a quelle segnalate una settimana fa circa nella zona del messinese. La prima di magnitudo 4 con un ipocentro ad una profondità di 1,6 chilometri è stata registrata lo scorso 15 novembre, seguita da altre 8 scosse.

Francesca Mancuso

arona tgi

SEAT

Nuova SEAT Arona TGI a metano: prezzi, modelli e caratteristiche

trocathlon320

Trocathlon

Come vendere e acquistare attrezzatura sportiva usata per aiutare l'ambiente

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
oli essenziali
ricette
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
corsi pagamento
whatsapp gratis
seguici su instagram