ghiacciai_alpini

Entro la fine di questo secolo – a causa del surriscaldamento globale - potrebbe sparire dalle cartine geografiche il 75% dei ghiacciai alpini e il 70% di quelli neozelandesi. È quanto emerge da due studi resi noti dalla rivista scientifica Nature Geoscience, che mette in evidenza un futuro inquietante del nostro pianeta.

La causa? Ancora una volta i gas serra, che provocano un innalzamento costante della temperatura terrestre e che – se non si prenderanno seri provvedimenti – potrebbero portare alla fusione dell'Antartide occidentale entro il 3000 e all’innalzamento del livello del mare fino a 4 metri.

Secondo quanto riportato da questi due studi scientifici, i cambiamenti climatici potrebbero portare allo scioglimento di tre quarti dei ghiacciai alpini entro il 2100 e al dissolvimento di una parte consistente dell'Antartico entro il 3000. E questo porterà all’innalzamento vertiginoso del livello del mare, con tutte le conseguenze catastrofiche che questo comporterà.

Il primo di questi studi, elaborato delle geofisiche Valentina Radic e Regine Hock dell'Università dell'Alaska, ipotizza che i ghiacciai perderanno tra il 15 e il 27% del loro volume entro il 2100. Naturalmente alcune zone saranno più a rischio di altre e molto dipenderà dall’urbanizzazione, dal tipo di terreno e dalla loro localizzazione dell’area.

Il secondo studio invece, realizzato dall'Università di Calgary, in Canada, è ancora più inquietante, perché rivela che se anche si fermassero in maniera decisiva tutte le emissioni di gas da oggi fino al 2100, il riscaldamento del pianeta proseguirebbe ancora per altre centinaia di anni e registrerebbe comunque un incremento della temperatura 3,4 gradi centigradi.

Verdiana Amorosi

Leggi tutti gli articoli sullo scioglimento dei ghiacciai

casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram