Maltempo: rischio ALLUVIONI ed esondazioni al Centro. Neve al Nord ma al Sud è già primavera

maltempo

Italia nella morsa del gelo e del maltempo. Al Nord diverse strade e autostrade sono state chiuse dai mezzi pesanti. L'autostrada del Brennero è rimasta chiuse per ore tra Chiusa e Vipiteno. Una coda lunga 12 km ha bloccato gli automobilisti per l'intera notte.

Allarme alluvione e codice arancione per piogge abbondanti e temporali sulla Toscana settentrionale, in particolare Garfagnana, Lunigiana, Versilia, Mugello, Val di Bisenzio e Ombrone fino alle 20 di oggi.

Oggi sono attesi violenti temporali su Liguria, Toscana, Lazio, Sardegna e Campania. Al Centro, la neve riguarderà le aree al di sopra dei 1500/1700 metri a causa dei forti venti di Scirocco e Libeccio.

Neve sulle Alpi

La neve non lascerà le Alpi Centro-Orientali tra Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia a quote elevate, ma in pianura e collina lascerà il posto alla pioggia.

La situazione delle strade

Soprattutto in caso di neve è bene limitare gli spostamenti. E' bene informarsi prima di mettersi in viaggio. Autostrade per l'Italia fa sapere che

"dalla tarda mattinata si prevedono fenomeni nevosi sulle seguenti tratte autostradali:

  • A26 Genova Voltri-Gravellona Toce tra Ovada e Monferrato
  • A7 Serravalle-Genova tra Vignole e Serravalle Scrivia
  • D26 Diramazione Predosa-Bettole
  • A23 Udine-Tarvisio tra Pontebba ed il Confine di stato".
brennero

Rischio alluvioni

"Massima attenzione tra Liguria e Toscana dove soffierà intenso il Libeccio che, caricandosi di umidità sul Mar Tirreno apporterà precipitazioni molto abbondanti sotto forma di rovesci temporaleschi sulle province di La Spezia, Massa Carrara, Pistoia e Prato" spiega IlMeteo.

La neve degli ultimi giorni lascerà il posto alla pioggia. Questa mattina attesi picchi di oltre i 150 mm. Non sono da escludere locali alluvioni lampo e allagamenti.

Fiumi, osservati speciali

A confermarlo è la Protezione Civile della città Metropolitana di Firenze. Si teme per l'esondazione di alcuni fiumi. Il torrente Ombrone ha superato il secondo livello di guardia all'idrometro di Poggio a Caiano, mentre il fiume Bisenzio è sopra il primo livello di guardia all'idrometro di San Piero a Ponti. A Lucca il fiume Serchio si è pericolosamente ingrossato.

A Roma anche il Tevere è sotto osservazione, sono stati chiusi gli accessi alle banchine. Il Campidoglio ha reso noto che in tutta la regione sono previsti temporali di forte intensità, locali grandinate e forti raffiche di vento.

"Sulla base dei fenomeni previsti, il Centro Funzionale Regionale ha valutato una Criticità Codice Arancione (Moderata) per rischio idrogeologico per temporali sulla Zona di Allerta E (Aniene) e una Criticità Codice Giallo (Ordinaria) per rischio idrogeologico per temporali sulle Zone di Allerta A (Bacini Costieri Nord), B (Bacino Medio Tevere), D (Roma), F (Bacini Costieri Sud), dalle prime ore di sabato 2 febbraio 2019 e per le successive 24 ore".

Vento caldo e temperature primaverili al Sud

Ancora una volta è un'Italia divisa in due. Al Sud e in Sicilia il vento di Scirocco raggiungerà raffiche fino a 100 km/h. Il vento caldo porterà a un aumento delle temperature con punte fino a 20° soprattutto in Puglia e in Sicilia.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

arona tgi

SEAT

Nuova SEAT Arona TGI a metano: prezzi, modelli e caratteristiche

trocathlon320

Trocathlon

Come vendere e acquistare attrezzatura sportiva usata per aiutare l'ambiente

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
oli essenziali
ricette
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
corsi pagamento
whatsapp gratis
seguici su instagram