Scoperta in Antartide enorme grotta che potrebbe alterare l'intero ecosistema

grotta Antartide

In Antartide scoperta un'enorme grotta che potrebbe mettere a repentaglio l'intero ecosistema. A scoprirla è stata la Nasa grazie anche a uno scienziato italiano, Pietro Milillo, che lavora presso il Jet Propulsion Laboratory.

Questa gigantesca cavità finora non era nota. Grande due terzi di Manhattan e alta quasi 300 metri, essa si trova ai piedi del ghiacciaio Thwaites, nell'Antartide occidentale, ed è una delle numerose scoperte inquietanti riportate nel nuovo studio condotto dalla Nasa sul ghiacciaio in via di disintegrazione.

I risultati hanno dimostrato che anche le parti più profonde si stanno sciogliendo, in risposta ai cambiamenti climatici. Ciò si rifletterà sull'aumento dei livelli del mare a livello globale.

I ricercatori si aspettavano di trovare alcune crepe tra il ghiaccio e il substrato roccioso sul fondo di Thwaites, dove l'acqua dell'oceano riesce a entrare e a sciogliere il ghiacciaio dal basso. Ma sono rimasti sorpresi dalle dimensioni e dalla velocità con cui cresceva la grotta.

Essa è così grande da contenere 14 miliardi di tonnellate di ghiaccio. E gran parte si è sciolto negli ultimi tre anni.

La cavità è stata rivelata dal radar dell'operazione IceBridge della Nasa, una campagna aerea che del 2010 studia il collegamento tra le regioni polari e il clima globale. I ricercatori hanno anche utilizzato i dati di una costellazione di radar italiani e tedeschi. Questi dati ad altissima risoluzione hanno rivelato i cambiamenti della superficie del terreno sottostante. Da qui l'amara sorpresa.

"La dimensione di una cavità sotto un ghiacciaio svolge un ruolo importante nella fusione", ha detto l'autore principale dello studio, Pietro Milillo del JPL. "Più calore e acqua passano sotto il ghiacciaio, più si scioglie velocemente."

Secondo gli scienziati, laa nuova scoperta getta nuova luce sulla velocità con cui Thwaites sta perdendo il ghiaccio. Dal canto suo, Thwaites è attualmente responsabile del 4% dell'aumento dl livello mondiale del mare. Esso contiene abbastanza ghiaccio da innalzare gli oceani di 65 centimetri ma se si considerano anche i vicini ghiacciai, lo scioglimento complessivo farebbe salire il livello del mare di altri 2,4 metri.

Numerose città costiere del mondo finirebbero sott'acqua ma a farne le spese è già il delicato ecosistema dell'Antartide, messo a dura prova dagli effetti dei cambiamenti climatici provocati dall'uomo.

Eppure Thwaites è uno dei luoghi della Terra più difficili da raggiungere. Adesso gli scienziati cercheranno di capire con che velocità si sta sciogliendo per stimare il futuro innalzamento del livello del mare nei prossimi decenni.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

Foto Credit: NASA/OIB/Jeremy Harbeck

germinal bio

Germinal Bio

Germinal Bio contribuisce a rigenerare i boschi veneti colpiti dalla tromba d'aria

hcs320

Eivavie

Come depurare l'acqua del rubinetto con i filtri in ceramica

corsi pagamento
seguici su facebook