Esplode oleodotto in Messico, è una strage: il petrolio uccide 85 persone

esplosione oleodotto Messico

Un tentato furto di petrolio da un oleodotto si è trasformato in una strage. È accaduto in Messico venerdì, dove un gasdotto probabilmente perforato da ladri di carburante è esploso, uccidendo 85 persone.

Le fiamme sono divampate nella cittadina di Tlahuelilpan, nello stato di Hidalgo, a circa 100 km da Città del Messico. Tlahuelilpan è una comunità in gran parte agricola, situata ad appena 13 chilometri di distanza dalla raffineria di petrolio di Tula, di proprietà della compagnia petrolifera statale Petroleos Mexicanos (Pemex). Un'area circondata da campi di erba medica e da centrali elettriche.

Venerdì, a causa della grave carenza di carburante nelle stazioni di servizio in tutto il paese, questa sezione del gasdotto era tornata in servizio dopo essere rimasta offline per circa 4 settimane. Ma quella sera qualcuno ha perforato nuovamente l'oleodotto. La notizia si è diffusa rapidamente e secondo le prime ricostruzioni, centinaia di persone alla disperata ricerca di carburante, si sono recate lì con taniche e col volto coperto. Per quasi due ore, una dozzina di soldati hanno fatto la guardia al campo, avvertendo i civili di non avvicinarsi.

"Era un rubinetto popolare", ha detto Enrique Cerron, 22 anni, che vive vicino al campo. "Potevi passare alle 11 o alle 12 del mattino e vedere le persone che riempivano i serbatoi".

All'inizio la perdita di benzina era gestibile, dicono i locali, con una fontana di combustibile che permetteva di riempire piccoli secchi alla volta ma col passare del tempo la folla è aumentata. Due ore dopo è avvenuta l'esplosione. Le fiamme hanno raggiunto i 10 metri di altezza. Decine gli ustionati gravi.

Il disastro è avvenuto solo tre settimane dopo che il presidente Andres Manuel Lopez Obrador aveva lanciato un'offensiva contro le bande che si occupavano di furto di carburante. Esse hanno perforato pericolose condutture nei gasdotti ben 12.581 volte nei primi 10 mesi del 2018, una media di circa 42 al giorno. La repressione ha portato ad alimentare la scarsità delle stazioni di servizio in tutto il paese a causa di cambiamenti nella distribuzione. I funzionari sostengono che il gasdotto di Tlahuelilpan sia stato perforato 10 volte negli ultimi tre mesi.

La ricerca di resti umani sul luogo dell'esplosione nello stato di Hidalgo si è conclusa sabato scorso e oggi si svolgeranno i primi funerali.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

germinal bio

Germinal Bio

Germinal Bio contribuisce a rigenerare i boschi veneti colpiti dalla tromba d'aria

whatsapp

WhatsApp

greenMe è su WhatsApp! News sul tuo cellulare ogni giorno

corsi pagamento
seguici su facebook