greenpeace_petrolio

La British Petrolium , che ha causato l’esplosione della piattaforma petrolifera a largo del golfo del Messico, non solo ha provocato il disastro ambientale più grave degli ultimi tempi, ma ha anche diffuso un report cercando di depistare le indagini, avviate per capire le precise responsabilità della compagnia. Un comportamento indegno e squallido, che Greenpeace ha riportato a gran voce.

Il rapporto della BP – ha riferito Giorgia Monti, responsabile campagna Mare di Greenpeace Italia - sul disastro della Deepwater Horizon, commissionato dalla stessa BP, è uno squallido tentativo di depistaggio sulle cause dell'incidente, scaricando le colpe su vari soggetti. Viene rivelata, tuttavia, una spaventosa sequela di errori, incompetenza e malfunzionamento degli apparati che avrebbero dovuto garantire la sicurezza dell'impianto”.

Finché le compagnie petrolifere continueranno a mettere a rischio l’ambiente rincorrendo profitti marginali – ha continuato Monti - questi compromessi ed errori sono inevitabili. Se vogliamo evitare nuove maree nere, i nostri governi devono finalmente liberarsi dalla schiavitù del petrolio investendo in una rivoluzione energetica pulita”.

Per questo, a livello internazionale, Greenpeace chiede una moratoria per ogni nuova perforazione in mare aperto e per tutte le attività di ricerca ed estrazione di altre risorse petrolifere che prevedano rischi per l’ambiente e l’eliminazione progressiva di tutte le altre trivellazioni petrolifere esistenti, sia in mare che sulla superficie terrestre. L’associazioni ambientalista chiede inoltre che i governi impongano a tutte le compagnie petrolifere un’assicurazione per ogni responsabilità civile, penale e ambientale, la fine di tutti i sussidi erogati a sostegno dei combustibili fossili e un aumento di quelli a favore di fonti energetiche pulite, ma anche progetti e politiche forti, in grado di frenare il cambiamento climatico e di incentivare la rivoluzione energetica.

Verdiana Amorosi

Leggi tutti gli articoli sulla marea nera nel Golfo del Messico


 

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

riso gallo

Riso Gallo

Riso Gallo Aroma: profumo esotico e sapore mediterraneo

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram