triangolo-bermuda

Il mistero sulle sparizioni di navi e aerei nel Triangolo delle Bermuda è stato risolto, almeno secondo gli scienziati: la causa sarebbe legata a eventi naturali.

I ricercatori dell'Università di Southampton sostengono che le sparizioni sono dovute a onde alte 30 metri scatenate da tempeste provenienti da ogni direzione. Come sappiamo il Triangolo delle Bermuda è un luogo di non ritorno, un tratto di oceano di circa 500mila chilometri, situato tra Florida, Porto Rico e Bermuda.

75 aerei e centinaia di navi sono scomparse misteriosamente qui, per questo l’area è protagonista di diverse leggende, tanto da essere soprannominata anche Triangolo del Diavolo o Triangolo maledetto.

Negli anni, sono state avanzate diverse teorie per spiegare le cause di tali catastrofi. C’è chi parla di forze paranormali, di interferenze elettromagnetiche che rompono le bussole, maltempo, forti correnti del Golfo o grandi depositi sottomarini di metano. Ma adesso c’è una nuova teoria.

Perché nel Triangolo delle Bermuda spariscono navi e aerei?

Tramite esperimenti in laboratorio, i ricercatori hanno ricreato enormi onde di tempesta. In pratica, è stato realizzato un modello della USS Cyclops, una nave a carbone scomparsa proprio in quel tratto nel 1918 di cui non è mai stato trovato né il relitto né i 306 membri dell’equipaggio.

Grazie a questa simulazione, il team è arrivato alla conclusione ha scoperto che l'imbarcazione è stata probabilmente sommersa da onde altre 30 metri.

"Ci sono tempeste a sud e a nord, che si uniscono. E se si aggiungono quelle dalla Florida, ci può essere una formazione potenzialmente mortale di onde anomale. Abbiamo misurato onde superiori a 30 metri", spiega Simon Boxall, dell'Università di Southampton.

triangolo bermuda1

Foto

triangolo bermuda2

Foto

triangolo bernuda

Foto

In tutti questi anni si sono susseguite varie spiegazioni sulle cause che hanno portato a diventare quell'area un vero e proprio buco nero.

La nascita delle leggende sul Triangolo delle Bermuda si deve a storie come quella del Volo 19: nel 1945 cinque aerosiluranti statunitensi scomparvero inspiegabilmente in quell’area. Anche l’aereo di salvataggio inviato per cercarli scomparve.

Uno degli ultimi eventi misteriosi del Triangolo delle Bermuda è avvenuto nel 2015, quando El Faro, una nave mercantile con 33 persone a bordo, scompare in quell’area.

La nuova spiegazione è stata illustrata nel documentario 'The Bermuda Triangle Enygma'. Gli scienziati ritengono che la sfortunata imbarcazione che dovesse imbattersi in questo genere di onda gigante potrebbe affondare nell’arco di due o tre minuti, senza lasciare traccia.

Leggi anche:

Dragon hole: scoperta in Cina la voragine più profonda del mondo (VIDEO)

Dominella Trunfio

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram