DiCaprio

DiCaprio contro Trump. Per l'attore, i cambiamenti climatici sono una realtà, e gli uragani che stanno flagellando sempre di più gli Stati Uniti dovrebbero invitare all'azione per contrastare l'aumento globale delle temperature.

Un attacco diretto alla Casa Bianca quello di Leonardo DiCaprio, secondo cui la recente serie di uragani devastanti - Harvey, Irma e adesso Maria – non fa che confermare la crisi del clima. Ciò dovrebbe dare una svegliata al presidente Donald Trump e al mondo interno.

“Anno dopo anno, da decenni, gli scienziati avvertono sulla realtà del cambiamento climatico”, ha detto DiCaprio durante un discorso in occasione della conferenza sul clima di Yale. “Molto semplicemente, stiamo facendo tutto questo consapevolmente contro noi stessi, contro il nostro pianeta e rischiando il nostro futuro”.

La conferenza di due giorni, ospitata dall'ex Segretario di Stato John F. Kerry, ha avuto inizio ieri e vi hanno preso parte diversi leader imprenditoriali, politici e diplomatici che hanno discusso su temi tra cui l'energia rinnovabile e l'impegno dei cittadini.

DiCaprio non si è limitato a questo, ma ha chiamato in causa l'amministrazione Trump e tutti gli altri capi di Stato che ignorano il problema e si rifiutano di agire “nonostante le prove evidenti della comunità scientifica e il crescente prezzo economico” derivante da eventi climatici estremi.

Eppure, secondo l'attore, che ha incontrato Trump nel mese di dicembre, il Presidente aveva presentato un piano per affrontare i cambiamenti climatici e sfruttare il potenziale economico delle fonti rinnovabili.

“Abbiamo parlato di come gli Stati Uniti avessero il potere di guidare il mondo nella produzione di energia pulita e nella ricerca e nello sviluppo. Infatti, l'impegno preso a Parigi con l'accordo sul clima poteva essere la più grande opportunità di tutta la storia americana. Tutto quello che serve è la volontà politica di fare in modo che accada” dice DiCaprio.

Ma da quel momento ogni cosa è cambiata. Il mondo aveva gli occhi puntati sugli Usa ma nel frattempo il presidente Usa nominava Scott Pruitt a guidare l'Agenzia per la protezione dell'ambiente, l'Environmental Protection Agency. Una scelta discutibile visto che il procuratore negava addirittura l'esistenza dei cambiamenti climatici. Da allora, un'altra decisione ha fatto molto discutere: il ritiro degli Stati Uniti dall'accordo di Parigi.

Credo ancora che gli Stati Uniti abbiano il potere di guidare il mondo su questo tema. Possiamo solo sperare che il presidente inizi a guardare oltre, prima che sia troppo tardi per tutti noi” dice DiCaprio.

Non solo Trump. DiCaprio ha lanciato un monito anche al settore privato, invitando gli imprenditori a investire nelle energie rinnovabili.

Ecco il video col discorso integrale di Leonardo DiCaprio:

LEGGI anche:

Il tempo è scaduto. Gli attuali eventi sono diventati una sveglia globale che deve essere ascoltata da voi del settore privato, fino a Washington DC. È troppo tardi per essere troppo timidi, troppo ignoranti o troppo silenziosi. Tutti dobbiamo agire insieme, adesso” conclude.

Il suo appello resterà inascoltato?

Francesca Mancuso

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog