UE_riduzioni_CO<sub>2</sub>

L’Unione europea ha fatto importanti passi avanti per la riduzione dei gas serra e oggi si trova a metà strada rispetto all'obiettivo fissato per il 2020 di tagliare il 20% delle emissioni prodotte. È quanto emerge dall’ultimo studio dell'Agenzia europea dell'Ambiente. Secondo l’ente infatti, nel 2008, il Vecchio Continente ha registrato un calo delle emissioni di CO2 dell'11,3% rispetto ai livelli di riferimento del 1990.



Nel 2008 l'Ue ha prodotto 4,9 miliardi di euro di tonnellate di CO2, registrando una riduzione di 99 milioni di tonnellate (2%) rispetto al 2007. Considerando la Ue a 15 Stati membri, nel 2008 il calo delle emissioni di gas serra è stato invece del 6,9%, un passo in avanti verso l'obiettivo del protocollo di Kyoto per il periodo 2008-2012.



Secondo il commissario europeo per il Clima, Connie Hedegaard, “le diminuzioni registrate nel 2008 non sono dovute solamente alla crisi finanziaria, ma sono anche il risultato delle politiche ambiziose che l'Ue e i suoi Stati membri hanno attuato negli anni e i cui effetti stanno diventano sempre più visibili”.

Al risultato ha contribuito un maggiore impiego del gas naturale per riscaldamento ed elettricità e l'impatto della crisi economica nella seconda metà del 2008 in diversi settori, inclusa edilizia, produzione manufatturiera e trasporti stradali. Per la prima volta dal 1992, nell'Ue a 27 sono calate le emissioni dell'aviazione internazionale e del trasporto marittimo, che non fanno parte del protocollo di Kyoto, ma registrano circa il 5,9% dei gas serra dell'Ue a 27.



forest bathing sm

Trentino

I migliori itinerari da fare a piedi o in bici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram