trivellazioni artico obama

Obama sfida Trump e decide di vietare le trivellazioni nell’Artico e nell’Atlantico. Lo hanno definito l’ultimo colpo di coda del presidente Usa prima che lo scettro della Casa Bianca passi definitivamente a Donald Trump.

Obama e Trudeau, primo ministro del Canada, finalmente si sono impegnati per la protezione dell’Artico e dell’Atlantico dalle trivellazioni.

In gran parte di questi territori saranno vietate ora le attività di ricerca ed estrazione di idrocarburi. Obama è andato anche oltre, escludendo airgun e trivelle da un importante tratto della costa atlantica statunitense: il divieto permanente di trivellazione interessa il 98 per cento delle acque federali dell'Artico, ben oltre 465 mila metri quadrati. 

Leggi anche: DONALD TRUMP: L'INCUBO DI UN PRESIDENTE USA NEMICO DI ANIMALI E AMBIENTE

L’Artico va protetto perché rappresenta un ecosistema unico, ricco di diversità biologica e di importanza fondamentale per la regolazione del clima del Pianeta. Nell’Artico vivono oltre 20 mila specie animali e i ghiacci artici - riflettendo i raggi solari – mitigano gli effetti del riscaldamento globale, come ci ricorda Greenpeace.

Il riscaldamento globale sta portando, purtroppo, allo scioglimento dei ghiacciai e ciò facilita le mire delle imprese petrolifere che vogliono espandere la propria ricerca dell’oro nero in ambienti davvero delicati e già ad alto rischio come l’Artico.

Leggi anche: A SONG OF OIL, ICE AND FIRE: UN VIDEO CONTRO LE TRIVELLAZIONI DI SHELL NELL'ARTICO

La decisione di Obama e Trudeau difende sia l’Artico che parte dell’Atlantico, nella speranza di porre un freno alle compagnie petrolifere e alle trivellazioni.

“Con il ritirarsi dei ghiacci, avanzano le pretese delle compagnie petrolifere ma anche dell’industria della pesca che possono finalmente accedere ad aree prima precluse: speriamo che le misure decise da Stati Uniti e Canada siano utili a fermare questo scempio” - commenta Alessandro Giannì, direttore delle campagne di Greenpeace Italia.

Leggi anche: LA SHELL VUOLE TRIVELLARE L'ARTICO. LO SPOT ANTI-PETROLIO PER SALVARE GLI ORSI POLARI

Ora staremo a vedere, secondo Greenpeace, se il Presidente Trump, da sempre dalla parte dei petrolieri, si schiererà anche contro milioni di cittadini di tutto il mondo e contro le comunità indigene dell’Artico statunitense e canadese, che per la loro terra ancestrale, e la nostra Terra, hanno in mente qualcosa di meglio che il catrame e la distruzione promessa dalle trivelle.

Cosa ne pensate di quest’ultima mossa di Obama a favore dell’ambiente? È ormai troppo tardi?

Marta Albè

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram