pioggiaSpesso ci lasciamo trasportare dai ricordi e dalle sensazioni. Così ci capita di catalogare un'estate come la più calda del secolo (se è il 21° magari è più facile indovinare), un autunno come nessun altro mai, o l'inverno più freddo di sempre. Ora sappiamo cosa è stato questo gennaio 2009.

Già le avvisaglie della Coldiretti che, basandosi sui dati dell'Osservatorio agroclimatico dell'Ucea, ha evidenziato come sia raddoppiata a gennaio la pioggia caduta rispetto alla media degli anni 1971-2000, con valori quasi triplicati nel mezzogiorno d'Italia. Inevitabili i danni al'agricoltura e al territorio, flagellato anche da un dicembre solo di poco meno piovoso.

Ora abbiamo anche i dati del Gruppo di Climatologia Storica dell'Istituto di Scienze dell'Atmosfera e del Clima (Isac) del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) di Bologna. Gennaio 2009 è si classificato al 17° posto tra i gennaio più piovosi degli ultimi 200 anni.

Teresa Nanni, responsabile del Gruppo ha circostanziato: “Mesi di gennaio più' piovosi di questo sono concentrati agli inizi del diciannovesimo secolo, con il 1800 al primo posto”. Nella classifica degli ultimi 200 anni, per trovare un dato simile, “occorre arrivare all'11° posto del 1978 con l'89% di piovosità superiore alla media climatologica. Nel '900 dobbiamo arrivare proprio al 17° posto del 2009, dove si trova a pari merito anche il 1972 (oltre a 1871 e 1897), segnando un livello di piovosità superiore alla media climatologica del 77%. Più vicino a noi anche il 2001, che è 26° in classifica, con una piovosità superiore alla media del 60%”. Secondo questi dati, gennaio 2009 segue altri due mesi eccezionali nelle precipitazioni: novembre, 21°, e dicembre 2008, addirittura 6° tra i dicembre più piovosi.

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram