Leonardo DiCaprioCOP21

Leonardo DiCaprio a Parigi per spingere a favore di un accordo globale vincolante. Dopo aver donato ingenti somme di denaro per la conservazione degli animali marini e le tigri in via di estinzione, l'attore ha più volte sbattuto in faccia ai governi del mondo la loro inazione sui cambiamenti climatici, sottolineando la necessità di applicare una tassa significativa sulle industrie fortemente inquinanti.

DiCaprio e Robert Redford hanno preso parte a un importante raduno di leader mondiali in occasione della Conferenza sui cambiamenti climatici delle Nazioni Unite a Parigi. All'Hôtel de Ville, 450 sindaci provenienti da tutto il mondo hanno ascoltato le due stelle del cinema.

“I nostri leader mondiali sono qui a Parigi, nel tentativo di finalizzare un accordo globale frutto di 20 anni di lavoro, per affrontare finalmente la minaccia molto reale che il cambiamento climatico rappresenta per il nostro pianeta”, ha detto l'attore. “Questi leader si sono incontrati prima, prima a Kyoto, poi a Copenaghen, e nelle città di tutti i continenti, ma ogni volta, è finita male. Questa volta deve essere diverso perché siamo a corto di tempo. I cambiamenti climatici sono la minaccia più preoccupante ed esistenziale per la nostra specie. Le conseguenze sono impensabili e peggio, hanno il potenziale per rendere il nostro pianeta invivibile”.

In totale, più di 450 città con una popolazione complessiva di circa 1 miliardo di persone sono ora impegnate a ridurre le emissioni di oltre il 50% entro circa 15 anni, incoraggiando la mobilità sostenibile, la riduzione delle emissioni e il passaggio alle energie rinnovabili.

"I sindaci sono un gruppo potente. Voi siete i catalizzatori. Siate audaci, siate coraggiosi, il mondo vi sta guardando”, è stato l'appello DiCaprio.

L'attore ha toccato con mano gli effetti dei cambiamenti climatici. Quest'estate durante le riprese di “The Revenant - Redivivo”, Leonardo DiCaprio ha rivelato che per il film la squadra ha rischiato di dover abbandonare l'Alberta e andare in Argentina per trovare paesaggi freddi adatti alle riprese.

Il team ha sopportato due eventi climatici senza precedenti che hanno complicato e ritardato il programma di produzione: “Siamo stati a Calgary e la gente del posto raccontava 'Questo non è mai accaduto nella nostra provincia mai.'”

The Revenant racconta la storia di un esploratore del 19° secolo interpretato da DiCaprio, derubato e lasciato morire da solo dai compagni. L'uomo però riesce a sopravvivere e decide di andare a cercarli per vendicarsi.

Intanto, dalla Cop21 arriva una notizia che potrebbe incidere sull'esito delle negoziazioni: un patto tra un gruppo formato da 79 paesi africani, caraibici e del Pacifico, l'Unione Europea e gli Stati Uniti, focalizzato su quattro punti: un accordo vincolante, giusto, inclusivo, ambizioso, duraturo e dinamico, un obiettivo di lungo termine che risulti in linea con le condizioni poste dalla scienza (ovvero di 1.5°C), un sistema di trasparenza e contabilità per verificare l'attuazione degli impegni nazionali e un meccanismo di revisione quinquennale per incrementare adeguatamente i livelli di ambizione individuali e collettivi.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

LEONARDO DICAPRIO DISINVESTE DALLE FOSSILI: LA FONDAZIONE PUNTA SULLE RINNOVABILI

LEONARDO DICAPRIO DIFFONDE COWSPIRACY, DOCUMENTARIO SUGLI ALLEVAMENTI E SUL LORO IMPATTO (VIDEO)

LEONARDO DICAPRIO: TUTTA LA VERITÀ DELLO SCANDALO VOLKSWAGEN IN UN FILM

LEONARDO DICAPRIO: PER SALVARE IL PIANETA DONATI ALTRI 40 MILIONI GRAZIE A UN'ASTA

LEONARDO DICAPRIO DONA 15 MILIONI DI DOLLARI PER SALVARE IL PIANETA

forest bathing sm

Trentino

I migliori itinerari da fare a piedi o in bici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram