stop ttip berlino

A Berlino nella giornata di sabato 10 ottobre almeno 250 mila persone sono scese in piazza per dire stop al TTIP, il trattato commerciale transatlantico tra Stati Uniti e Unione Europea. Mentre in Germania si mobilitano in migliaia, in Italia ancora poche persone sanno davvero cosa sia il TTIP, come notano gli utenti di Twitter, nonostante l'impegno di sensibilizzazione portato avanti da Stop TTIP Italia.

La manifestazione di Berlino fa parte della settimana di mobilitazione contro il TTIP in corso in corso fino al 17 ottobre. Nel nostro Paese l’iniziativa vede il supporto della Campagna Stop TTIP Italia. Le manifestazioni non riguardano soltanto il TTIP, ma anche il CETA, accordo economico tra l’Unione Europea e il Canada.

Il corteo di Berlino si è svolto senza incidenti spostandosi dalla stazione fino alla colonna della Vittoria. I timori maggiori legati al TTIP riguardano il calo delle garanzie per l’ambiente e la salute dei consumatori negli scambi commerciali e per quanto concerne i prodotti in arrivo nei confini UE dagli Stati Uniti.

Nel frattempo i negoziati per il TTIP pare stiano procedendo molto lentamente, dopo aver preso il via a giugno 2013. È probabile dunque che proteste e manifestazioni da parte di cittadini e associazioni stiano funzionando nell’ostacolare il processo di accordo.

Nel frattempo gli Usa sono riusciti però a chiudere il TTP, trattato commerciale con 11 Paesi dell’Area Asia Pacifico, i cui negoziati erano in corso da sei anni. Per quanto riguarda il CETA, l’accordo tra Europa e Canada è stato negoziato e la richiesta è che il Parlamento e il Consiglio Europeo non lo ratifichino.

Le campagne Stop TTIP si sono date appuntamento a Berlino dopo aver consegnato oltre 3 milioni di firme contro il trattato commerciale Ue-Usa lo scorso 7 ottobre a Bruxelles presso la Commissione Europea.

Secondo Stop TTIP Italia, l’impatto sulla piccola e media impresa europea e soprattutto sulla produzione agricola in piccola scala sarà molto pesante. Il rischio di abbassare gli standard di qualità e di sicurezza è sempre in agguato.

La prossima tappa importante per le Campagne Stop TTIP sarà il Consiglio Europeo del prossimo 15 ottobre. Le mobilitazioni vogliono mostrare come le politiche europee siano totalmente inadeguate rispetto alla sfida da affrontare.

Dal 10 al 17 ottobre l’Europa e l’Italia si mobilitano per dire stop al TTIP con numerose iniziative previste in diverse città del nostro Paese. Qui l’elenco completo degli appuntamenti e ulteriori informazioni sulla Campagna Stop TTIP.

Marta Albè

Fonte foto: The Guardian

Leggi anche:

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
21 giugno 300 x 90
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram