sopravvivere diluvio inondazione

Le alluvioni e le forti piogge stanno diventando i disastri naturali a più alto rischio per l’ambiente e la popolazione in tutto il mondo. Spesso, purtroppo, la forza dell’acqua e l’ipotesi di un’emergenza imminente vengono sottovalutate.

Le alluvioni rappresentano una delle manifestazioni più gravi del dissesto idrogeologico. Quando sono molto gravi possono portare alla perdita di numerose vite umane. Provocano danni all’ambiente e possono compromettere gravemente lo sviluppo economico delle aree colpite, come prevista la Protezione Civile.

Durante le forti piogge, le alluvioni e le inondazioni la forza dell’acqua può essere così potente da spazzare via un’auto e da sommergere delle persone o comunque almeno da impedirne il movimento. Pensiamo a quanto possano essere rischiose queste situazioni per gli anziani e per i bambini.

Se le strade sono già in uno stato precario a cause delle forti piogge è bene non mettersi alla guida dell’auto. Alcuni fenomeni avvengono all’improvviso. Se ci si trova in auto, sarebbe bene andare alla ricerca di un luogo riparato dove proteggersi. Se potete, spostatevi in una zona sopraelevata, dove il rischio di essere travolti dall’acqua può risultare minore. Quando l’acqua è in movimento, abbandonare l’auto può essere ancora più pericoloso. Cercate di resistere.

Se nella zona che vorreste raggiungere sono previste forti piogge, cancellate tutti i programmi che prevedano escursioni in zone a rischio alluvione o pernottamenti in campeggio vicino a torrenti, ruscelli o fiumi.

Durante temporali e forti piogge, sia in viaggio che in casa, rimanete sintonizzati seguendo i notiziari radio e gli aggiornamenti sul web – quando possibile – per ricevere le ultime notizie e informazioni d’emergenza.

In particolare, se vi trovate in una situazione di rischio, non dimenticate di mettere in atto le seguenti strategie.

1) Punti di ritrovo

Informatevi bene per sapere se nella vostra città esistono dei punti di ritrovo per la popolazione quando si verificano delle situazioni di rischio e cercate di capire quali di essi possano essere raggiunti facilmente in caso d’emergenza.

2) Preparate la vostra casa

Se sono previste forti piogge e temete per la vostra abitazione e i vostri beni, mettete al riparo i mobili da giardino, spostate gli oggetti a cui tenete di più dalla cantina e dai piani più bassi verso i piani più alti. Scollegate gli elettrodomestici e i computer. Chiudere la valvola del gas e l’interruttore centrale dell’elettricità può aiutare a prevenire incendi e esplosioni.

3) Proteggete gli animali domestici

Non lasciate soli i vostri animali domestici anche quando la vostra casa non è minacciata direttamente dal rischio alluvioni. Attorno alla vostra casa infatti potrebbero esserci strade chiuse o inaccessibili. Portate in casa gli animali che di solito vivono in giardino. Non lasciateli mai legati ad un guinzaglio nella cuccia o in gabbia, all’aperto, durante un’inondazione. Non riuscirebbero a fuggire.
Marta Albè

I consigli della Protezione Civile

A chi vive in zone soggette a forti piogge e a fenomeni alluvionali può essere molto utile adottare alcuni comportamenti da tenere presenti in caso di emergenza per salvaguardare se stessi e gli altri, come suggerisce la Protezione Civile. Ecco cosa dovreste fare in caso di alluvione

1) Oggetti importanti da preparare per le emergenze

Preparate in anticipo e cercate di avere sempre a portata di mano degli oggetti di fondamentale importanza in caso di emergenza: chiavi di casa, medicinali, contanti, oggetti preziosi, impermeabili, fotocopie dei documenti d’identità di tutta la famiglia, vestiti pesanti e di ricambio, scarpe pesanti, acqua potabile, torcia elettrica con pile di ricambio e kit di pronto soccorso. Gli oggetti d’emergenza devono essere sempre in casa. Li dovrete sistemare in un luogo da comunicare a tutta la famiglia.

2) Cosa fare in casa

Se vivete ai piani più bassi, trasferitevi immediatamente in ambienti più sicuri, ai piani alti, senza usare l’ascensore. Chiedete ospitalità ai vicini che vivono ai piani superiori. Aiutate bambini, anziani e disabili a mettersi in salvo. Mantenete la calma e aiutate le persone agitate. Non bevete acqua del rubinetto perché potrebbe essere inquinata.

3) Cosa fare fuori casa

Non sostate vicino a argini di fiumi e torrenti per osservare la piena. Se siete in gita o se state partecipando ad un’escursione, chiedete consiglio alla gente del posto per conoscere zone sicure dove ripararvi. Andate sempre verso luoghi più elevati e mai verso il basso. Raggiungete una zona di sicurezza e seguite i consigli della Protezione Civile. Non abbandonate la zona di sicurezza fino al nuovo ordine.

4) Cosa fare in automobile

Evitate l'uso dell'automobile se non in casi indispensabili. Se però vi trovate in auto, non tentate di raggiungere comunque la destinazione prevista. Cercate invece riparo presso lo stabile più vicino e sicuro. Evitate le strade che passano vicino agli argini o a versanti potenzialmente pericolosi. Evitate anche le strade con sottopassi, perché potrebbero essere allagate.

Seguite qui tutti i consigli della Protezione Civile da mettere in pratica in caso di alluvione.

Marta Albè

Fonte foto: CcLibrary

Leggi anche:

forest bathing sm

Trentino

I migliori itinerari da fare a piedi o in bici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram