Leonardo DiCaprio disinveste dalle fossili: la fondazione punta sulle rinnovabili

leonardo dicaprio

Leonardo DiCaprio, ancora lui. La star di Hollywood, già nota per il suo impegno a favore del pianeta, sostiene anche il movimento per il disinvestimento dai combustibili fossili

Insieme ad altre 2.000 persone e 400 istituzioni, DiCaprio ha preso parte al movimento “Divest”, volto a ridurre gli investimenti a favore dei combustibili fossili. E la cifra raggiunge ormai livelli molto elevati: si parla infatti di 2,6 trilioni di dollari ritirati.

Una nuova analisi condotta da Arabella Advisors ha rivelato che il valore degli investimenti eliminati dalle società di carbone, petrolio e gas è schizzato nel corso dell'ultimo anno, aumentando di 50 volte.

Ad oggi, 436 istituti e 2.040 individui in 43 paesi - che rappresentano 2,6 miliardi di dollari di asset - si sono impegnati a disinvestire dalle aziende di combustibili fossili. L'analisi dello scorso anno parlava di 181 istituzioni e 656 individui. Allora, i sostenitori della campagna Divest si sono impegnati a triplicare questi numeri prima della conferenza sul clima di Parigi, prevista per dicembre 2015.

Tre mesi prima delle trattative guidate dall'Onu, i risultati sono 50 volte superiori. Ad aderire a questa grande campagna di disinvestimento sono fondi pensione, compagnie di assicurazione, università, chiese tutte accomunate da uno scopo: agire in fretta per mitigare l'impatto dei cambiamenti climatici.

Anche Leonardo DiCaprio si è unito a questa coalizione, spostando i suoi asset personali e quelli della sua fondazione dalle fonti fossili a quelle rinnovabili.

“Il cambiamento climatico sta avendo un forte impatto sulla salute del nostro pianeta e su quella dei suoi abitanti: dobbiamo passare a un’economia a energia pulita, che non si basi sui combustibili fossili, causa principale di questo problema globale. Ora è il momento di cedere e investire e far sapere ai nostri leader mondiali che noi, come individui e istituzioni, stiamo prendendo le misure per affrontare il cambiamento climatico, e che ci aspettiamo che facciano la loro parte a Parigiha detto DiCaprio.

E ancora una volta l'attore non si è tirato indietro, mettendo la sua popolarità al servizio dell'ambiente. Di recente la sua fondazione ha donato tramite un'asta di beneficenza circa 40 milioni per tutelare la biodiversità, per la conservazione delle foreste e degli oceani e per la lotta ai cambiamenti climatici.

Dal canto suo, la Fondazione a luglio aveva donato altri 15 milioni di dollari per salvare il pianeta per finanziare soluzioni concrete per proteggere le specie in via di estinzione e progetti nonprofit per tutelare gli ecosistemi marini e terrestri.

Bravo!

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

LEONARDO DICAPRIO: PER SALVARE IL PIANETA DONATI ALTRI 40 MILIONI GRAZIE A UN'ASTA

LEONARDO DICAPRIO DONA 15 MILIONI DI DOLLARI PER SALVARE IL PIANETA

LEONARDO DICAPRIO E WWF PER VIETARE IL COMMERCIO DI AVORIO (PETIZIONE)