teheran-inquinamento

Teheran, Iran. Un inferno per quanto riguarda lo smog che in questi giorni ha raggiunto livelli davvero record e ha causato il ricovero in ospedale di 392 persone. Tutte accusavano seri problemi di respirazione e sono state sottoposte a cure specifiche per evitare gravi conseguenze.

In realtà, come ha riferito l'agenzia ufficiale iraniana Irna, i cittadini che si sono rivolti agli ospedali della città a causa delle conseguenze dello smog sono stati molti di più: ben 1400 ma si trattava di casi meno gravi per i quali non è stato necessario il ricovero nelle strutture ospedaliere.

La situazione a Teheran, città da 12 milioni di abitanti, è particolarmente critica ogni inverno stagione durante la quale si forma una vera e propria cappa di smog fatta di monossido di carbonio, anidride solforosa, ossido di azoto e particolato. Ciò è dovuto a diverse motivazioni tra cui in prima linea ci sono le raffinerie di petrolio e gli oltre 4 milioni di veicoli particolarmente inquinanti che circolano ogni giorno.

Per evitare il peggio le autorità locali hanno ordinato per domani lo stop alle auto e la chiusura delle scuole, agli anziani e alle persone che già soffrono di patologie è stato vivamente consigliato di rimanere a casa per evitare complicanze respiratorie dovute all’alto tasso di inquinamento atmosferico.

Teheran è una delle città più inquinate al mondo e lo scenario diventa sempre più apocalittico: secondo gli ultimi dati disponibili (risalenti al 2012) lo smog ha ucciso 4500 persone nella sola capitale e circa 80mila in tutto l’Iran.

Francesca Biagioli

Leggi anche:

In India l'inquinamento sta rovinando il Taj Mahal

Hong Kong: pannelli panoramici per promuovere il turismo e nascondere lo smog

Smog: 7 conseguenze dell'inquinamento sulla salute dei bambini

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram