sanctuarycover

"When the wood go, wildlife goes". Ovvero, quanto più habitat si toglie agli animali tramite la deforestazione, tanto più gli animali stessi sono costretti ad estinguersi. Concetto che non fa una piega, eppure pare che ancora non si sia in grado di comprendere che le foreste, se conservate e gestite in modo sostenibile, potrebbero contribuire non solo alla conservazione della biodiversità, ma anche alla crescita economica, alla riduzione della povertà e garantire la sicurezza alimentare e la resilienza del clima.

È per questo che il Direttore creativo Ganesh Prasad Acharya e la copywriter Kaushik Katty Roy hanno realizzato una campagna pubblicitaria molto forte per Sanctuary Asia, una delle prime riviste ambientali in India, che mostra come la vita delle foreste pluviali è strettamente legata a quella degli animali.

Immagini raccapriccianti e brutali, ma che devono essere mostrate per far conoscere le vittime, spesso invisibili, della deforestazione in tutto il mondo. Le foreste pluviali contengono fino al 80% della biodiversità del mondo, quindi la loro rapida distruzione in Sud America e in Asia è un problema di non poco conto.

sanctuary-02

sanctuary-03

sanctuary-04

Non c'è più tempo: mettere in agenda lo stop alla deforestazione solo entro il 2030 sarebbe troppo tardi. Già sin da ora, i governi dovrebbero far rispettare le leggi di conservazione delle foreste e le norme contro la corruzione, oltre a mettere mano sui propri singoli quadri normativi.

Germana Carillo

LEGGI anche:

Deforestazione: scompariranno boschi e foreste grandi come il Brasile entro il 2050

Deforestazione: l'Ue prima al mondo nella distruzione delle foreste

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog