plasticapeso1

Un mare di plastica. Tantissimi i rifiuti che invadono mari e oceani, difficile anche quantificarli visto che a volte “ spariscono” nello stomaco di pesci e uccelli. Ma per la prima volta uno studio è riuscito a pesare la quantità di plastica che affligge il nostro oro blu. Ed è 10 volte peggiore di quanto si pensasse.

Mettiamoci seduti. Quasi 269.000 tonnellate di rifiuti galleggiano nei nostri vasti oceani, molto di più rispetto a quanto calcolato attraverso le stime precedenti.

L'inquinamento provocato dalle microplastiche si trova in concentrazioni variabili negli oceani, ma le stime di questa malsana abbondanza e il peso della plastica galleggiante, sia in forma micro che macro, finora era difficile da calcolare in mancanza di dati sufficienti.

Per valutare meglio il numero totale di particelle di plastica e il loro peso negli oceani di tutto il mondo, un team di scienziati provenienti da sei paesi ha messo insieme i dati di 24 spedizioni raccolti nel corso di un periodo di sei anni, dal 2007 al 2013 in tutte e cinque le spirali sub-tropicali, dall'Australia al Golfo del Bengala, fino al Mar Mediterraneo.

Utilizzando un modello oceanografico in grado di valutare la dispersione dei detriti galleggianti e mettendolo in relazioni con il mescolamento verticale provocato dal vento, è stato così calcolato che le particelle che vagano per il mare corrispondono a 268.940 tonnellate.

Sulla base dei dati, il team di ricerca ha scoperto che 5,250 trilioni di particelle di plastica sono di casa negli oceani, ma questo è solo il minimo. Quasi il 75 per cento di quel peso è venuto dai grandi oggetti di plastica come boe, secchi e altri attrezzi da pesca.

I rifiuti della vita quotidiana, dai sacchetti di plastica alle bottiglie d'acqua, finiscono in mare da decenni. La maggior parte di essi finisce lungo le coste o in una delle spirali sub-tropicali dell'oceano, un grande sistema di correnti oceaniche circolari formate da venti a livello globale. E qui risiedono mettendo a rischio l'intero ecosistema.

plasticapeso

I nostri risultati mostrano che gli ammassi di spazzatura in mezzo alle cinque spirali subtropicali non sono i luoghi di riposo per i rifiuti di plastica galleggiante del mondo. Il finale della artita per la micro-plastica prevede interazioni con interi ecosistemi oceanici”, ha spiegato Marcus Eriksen, PhD, Direttore di ricerca del 5 Gyres Institute.

plasticapesotabella

E, se possibile, la situazione è ancora peggiore. Gli scienziati, in un precedente studio, avevano anche suggerito che alcuni di questi detriti di plastica stessero misteriosamente scomparendo. La nuova ricerca, pubblicata su PlosOne, ha ipotizzato quali: si ha infatti “una forte perdita di microplastiche dalla superficie del mare, rispetto ai tassi attesi di frammentazione, suggerendo che ci sono meccanismi in gioco che rimuovono le particelle di plastica <4,75 millimetri dalla superficie del mare”.

Difficile immaginare numeri così grandi. Per dare un'idea più concreta di quanto siano effettivamente 269.000 tonnellate, CityLab ha cercato di renderlo graficamente, con l'immagine che segue, e che associa tutta la plastica alle dimensioni delle balene. Ogni balena pesa da 100 a 150 tonnellate. Abbiate la pazienza di scorrere tutta la pagina, per capire davvero quanto sia inquinato il nostro mare.

balenaplastica

Sono 2150 balene....di monnezza!

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Rifiuti in mare: nel Tirreno l'80% è plastica

Plastica negli oceani: trovato appena l'1%. Dov'è finita? Nello stomaco di pesci e uccelli

Plastica: come dimezzare le isole di rifiuti nell'oceano grazie all'invenzione di un 19enne

Plastica: ragazzo di 19 anni inventa dispositivo per ripulire gli oceani

L'isola di plastica nel Pacifico è il doppio degli Stati Uniti

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram