cambiamenti_climaticiSe sono le assicurazioni a dirlo, forse qualcuno in più si ricrederà. La Allianz, compagnia di assicurazioni tedesca, in collaborazione con il WWF, ha incaricato il Centro Tyndall per tracciare una mappa con l'indicazione dei punti che sono più esposti al pericolo di calamità naturali dovute all'innalzamento delle temperature.
Lo studio, denominato "Major Tipping Points in the Earth's Climate System and Consequences for the Insurance Sector" ha evidenziato come i cambiamenti climatici in atto non siano prevedibili, come invece lo sono stati fino ad oggi.
Lo studio conferma i danni che l'innalzamento del mare avrà su centinaia di milioni di persone, per centinaia di miliardi di dollari. A partire dalla California, dove ci si aspetta una desertificazione, fino all'Asia e alla foresta amazzonica. Lo studio inoltre esplora le conseguenze economiche e le implicazioni per il settore assicurativo.

Ovviamente è un fatto che verrà portato alla ribalta nel prossimo summit di Copenhagen, 2009 e che spinge per prendere decisioni con effetto immediato già entro il 2015. Le conseguenze sono molto più vicine a noi di quanto non si possa immaginare: lo scioglimento dei ghiacciai groenlandesi e dell'Antartico occidentale, aumenterà il livello dei mari di mezzo metro nel 2050, e le principali 136 città portuali mondiali rischiano danni per svariati miliardi di dollari.
"Se non prendiamo immediate decisioni contro i cambiamenti climatici, siamo in grave pericolo di modificazioni devastanti" ha commentato Kim Carstensen, il capo del WWF Global Climate Initiative.
Come assicuratore ed investitore, dobbiamo preparare i nostri clienti per questi scenari finché abbiamo ancora margine di manovra per l'azione", dice Clemens von Weichs, amministratore delegato di Allianz. "Fissare premi assicurativi appropriati è di vitale interesse per tutti gli interessati, perché è l'unica via per assicurare adeguata copertura".

Mario Notaro

banner guida pulizie

Scrittori di classe

Come iscrivere la tua scuola a "salvare il Pianeta”, il concorso di Conad e WWF

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
settimana riduzione rifiuti 2018
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram