Gli agricoltori USA riscoprono l’urina come fertilizzante naturale

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Urina come fertilizzante naturale da utilizzare in agricoltura in sostituzione dei prodotti di sintesi. Nel Vermont ha preso il via un programma pilota per l’impiego dell’urina umana come fertilizzante. La nostra urina contiene almeno 3097 sostanze, alcune delle quali sono prodotte proprio dal nostro corpo, mentre altre derivano da ciò che introduciamo con l’alimentazione. Il progetto è a favore dell’agricoltura sostenibile e di fiumi più puliti.
In Vermont 170 volontari hanno deciso di donare la propria urina per rivoluzionare l’agricoltura. Nell’urina di solito si trovano azoto e fosforo, due sostanze molto utili per fertilizzare le piante. Dunque sembra davvero che riciclare l’urina per fertilizzare le piante possa avere senso.
Il Reach Earth Institute ha deciso di trasformare il riciclo dell’urina in un progetto che sta coivnolgendo la popolazione locale. Ogni giorno l’urina dei volontari viene raccolta e donata ad un agricoltore che la utilizza per fertilizzare i campi di fieno in sostituzione dei prodotti convenzionali.
L’iniziativa del Reach Earth Institute al momento rappresenta l’unico progetto autorizzzato dal punto di vista legale e documentato pubblicamente in atto negli Usa. In questo modo gli agricoltori hanno a disposizione un fertilizzante naturale, locale e gratuito.
Secondo gli esperti che si occupano del progetto, l’urina è sicura. L’urina raccolta direttamente dal corpo umano è sterile, ma può essere contaminata successivamente se non viene preservata a dovere. Dunque l’istituto sta valutando le possibilità di raccolta più sicure.
Fino ad ora i risultati del progetto pilota sarebbero risultati incoraggianti. I campi di fieno coltivati nel 2013 con l’urina come fertilizzante hanno dimostrato un vero e proprio incremento dei raccolti. E ora altri agricoltori della zona sono in lista per poter usufruire della novità. Per il 2014 Rich Earth è alla ricerca di nuovi volontari per incrementare la raccolta dell’urina, tra gli abitanti di Brattleboro, in Vermont.
Marta Albè
Fonte foto: shutterstock.com
Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook