Il riscaldamento globale mette a rischio le api

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Presentata ieri a Milano una ricerca prodotta dall’Università degli Studi di Milano (Centro ricerche in Bioclimatologia Medica, Biotecnologie e Medicine Naturali), a cura del Direttore Prof. Umberto Solimene e con la collaborazione del climatologo Vincenzo Condemi, della stessa università, e di Agrofarma. Lo scopo era di analizzare il legame tra i cambiamenti climatici e l’assottigliamento della popolazione di api su scala mondiale.
L’indagine si è sviluppata mettendo in relazione lo storico degli ultimi 200 anni di cambiamenti climatici, la cui analisi ha evidenziato un riscaldamento globale più rapido negli ultimi 20 anni, e le evidenze attuali e storiche della morìa di api.
Le conclusioni del Prof. Solimeni denotano come i cambiamenti climatici stiano influenzando le stagioni, in particolare l’avvio anticpato della Primavera ed un conseguente restringimento invernale. Questo sfasamento è quantificabile in 20-30 giorni, che si traducono in maggior lavoro della api. Ed in un maggior stress, che comprometterebbe la loro salute.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laurea in Economia e Commercio, dal 1998 al servizio dell'Informazione su Internet.
ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook