Erba Mate Ogm: il dilemma dell’Uruguay

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’erba mate rappresenta per gli abitanti dell’Uruguay l’equivalente del caffè per noi italiani. a partire dall’erba mate si ricava una bevanda dalle proprietà sia energizzanti che rilassanti. Può essere gustata ad ogni ora del giorno ed è un vero e proprio simbolo non soltanto alimentare, ma anche culturale.

La richiesta interna di Erba Mate è così elevata in Uruguay che il Governo sta prendendo in considerazione la coltivazione di una varietà Ogm.

I terreni dell’Uruguay non sarebbero infatti particolarmente adatti ad una produzione di erba mate su larga scala. Così il prodotto raggiunge l’Uruguay soprattutto grazie alle importazioni, che vedono protagonista il Brasile, ritenuto il maggiore produttore di erba mate. Nel corso dell’ultimo anno, i prezzi dell’erba mate brasiliana, per questioni di mercato, sarebbero cresciuti del 34%.

Ecco allora il dilemma dell’Uruguay: continuare ad acquistare dall’estero l’erba mate nella sua forma originaria, o cercare di incrementare la produzione locale grazie agli Ogm? L’introduzione di organismi geneticamente modificati potrebbe compromettere la coltivazione dell’erba mate naturale e risultare dannosa per l’ambiente, soprattutto dal punto di vista dell’equilibrio degli ecosistemi e della biodiversità.

Discussioni e forti polemiche in proposito sono aperte. Le caratteristiche climatiche dell’Uruguay non permettono lo sviluppo della coltivazione di erba mate su di una scala in grado di rifornire il mercato locale. Il Governo sarebbe dunque già entrato in contatto con la Monsanto che avrebbe proposto una varietà Ogm per la produzione di erba mate (conosciuta anche come yerba mate o con il nome scientifico di Ilex paraguariensis), con un inconveniente non da poco: il colore dell’infuso sarebbe blu.

Si temono soprattutto i potenziali rischi per l’ambiente e per la salute che la coltivazione di erba mate Ogm potrebbe portare. Il consumo di erba mate in Uruguay potrebbe infatti proseguire grazie alle importazioni, nonostante i costi elevati. L’erba mate Ogm non permetterebbe di ottenere un prodotto di altrettanta qualità. A partire dal colore dell’infuso, le caratteristiche organolettiche della bevanda risulterebbero alterate. La speranza è che i cittadini si oppongano il più possibile alle decisioni governative e che siano disposti a pagare di più per acquistare l’erba mate, contro l’alterazione dell’amata bevanda tradizionale.

Marta Albè

Leggi anche:

Erba Mate: tutti i benefici e come gustarla al meglio

Erba mate, il rimedio argentino contro la stanchezza primaverile

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook