Macchia nera sugli agrumi: l’Europa vieta importazioni dall’Argentina per prevenire i contagi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’Unione Europea ha deciso di vietare le importazioni di agrumi dall’Argentina fino al prossimo aprile, per prevenire i contagi del Guignardia citricarpa, fungo noto come “macchia nera”.

La macchia nera degli agrumi è un fungo patogeno diffuso nelle aree caratterizzate da climi caldi e umidi e da climi semi-aridi che, dalla sua scoperta a oggi, non ha ancora raggiunto l’Europa.

Si tratta di una delle malattie più devastanti per limoni, arance e altri alberi da frutto, che provoca macchie scure e lesioni sulla buccia degli agrumi.

L’infezione causa la caduta prematura dei frutti diminuendo le rese e la malattia può manifestarsi anche durante il trasporto o la consevazione degli agrumi privi di sintomi al momento della raccolta.

La Commissione europera aveva già classificato il Guignardia citricarpa come organismo nocivo nel 2000 e ora ha deciso lo stop delle importazioni di arance e limoni dall’Argentina per ridurre il rischio fitosanitario in Europa.

“Se la macchia nera si diffondesse in Europa ed in Italia, provocherebbe danni irreparabili al patrimonio agrumicolo, mettendo a rischio uno dei più importanti comparti della nostra agricoltura del Meridione”, ha spiegato Gerardo Diana, presidente della Federazione nazionale agrumicola di Confagricoltura.

Fonti di riferimento: Confagricoltura/Regione Toscana

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".
Deceuninck

L’importanza della luce naturale in casa e come ottenere giochi di luce con qualche accortezza

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook