Leonardo DiCaprio compra le azioni di un’azienda bio e le regala agli agricoltori indigeni della Foresta Amazzonica

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

investe nella Runa, azienda dell’Ecuador che produce la guayusa, una bevanda usata nelle cerimonie sacre dagli indios kichwa. L’attore hollywoodiano, dopo aver , ha deciso di aiutare l’agricoltura sostenibile e in particolare la bevanda equa e solidale prodotta da 3mila famiglie che vivono nella Foresta Amazzonica.

Fondata nel 2009 da Tyler Gage e Dan MacCombie, Runa acquista la guayusa dalle famiglie contadine indigene dell’Ecuador. Le foglie, da migliaia di anni consumate come tè dalle comunità Kichwa native, vengono trattate in un impianto in Ecuador e poi spedite negli Stati Uniti. Le foglie di questa pianta, essiccare e poi messe in infusione, hanno tante proprietà benefiche e sono ricche di antiossidanti.

DiCaprio non sta appoggiando solo finanziariamente il marchio: l’attore premio Oscar e attivista ambientale donerà tutte le sue azioni agli agricoltori della guayusa, trasformandoli in azionisti diretti.

“Sono così orgoglioso di collaborare con Runa nel sostenere le popolazioni indigene dell’Amazzonia”, ha detto DiCaprio. “Il futuro di queste comunità e di molte altre similiì in tutto il mondo è a rischio così come le loro terre di origine, sfruttate per le risorse naturali e lo sviluppo agricolo. Le pratiche agricole sostenibili sono la chiave per aiutare a garantire un futuro migliore per tante comunità locali”.

“Tutti dobbiamo fare tutto il possibile per aiutare le persone indigene e i locali che troppo spesso soffrono il degrado ambientale peggiore e che sono più a rischio per colpa dei cambiamenti climatici. Consentire loro di alzarsi e di combattere contro gli interessi esterni che minacciano la loro sopravvivenza è una causa che deve essere sostenuta”.

DiCaprio non è stato l’unico ad aver investito in Runa. Il fondo d’investimento include anche Channing Tatum, Marlon Wayans, Adam Rodriguez e i tennisti John Isner e Steve Johnson.

L’ennesimo gesto che conferma l’attenzione di DiCaprio per gli ambiente e per le popolazioni indigene minacciate dagli interessi economici e dalle multinazionali.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

5 COSE CHE LEONARDO DI CAPRIO HA FATTO PER L’AMBIENTE NEL 2015

THE REVENANT – REDIVIVO: ECCO PERCHÉ L’ULTIMO FILM DI DI CAPRIO È UN INNO ALLA NATURA

LEONARDO DI CAPRIO DICE NO ALL’OLIO DI PALMA: FERMIAMO LA DEVASTAZIONE DELLE FORESTE

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook