su_scioffu

È stato presentato oggi alla stampa il più grande impianto di serre fotovoltaiche al mondo. La Sardegna, prima regione in Italia a regolamenteare e incentivare le serre fotovoltaiche ospita "Su Scioffu", il mega parco serricolo costruito nel comune di Villasor - a ovest di Cagliari - che si estende per 26 ettari e in grado di produrre 20 megawatt di energia elettrica pulita e contemporaneamente incrementare le rese delle coltivazioni agricole.

In pratica l'elettricità prodotta da "Su Scioffu" sarà in grado di coprire il fabbisogno energetico annuale di 10mila abitazioni e a ridurre di ben 25mila tonnellate le emissioni di Co2. Ovvero l'equivalente del risparmio di anidride carbonica proveniente da una foresta di 3.200 ettari, pari a 4.500 campi da calcio.

Questa serra fotovoltaica da record, già allacciata alla rete elettrica, è frutto dell'investimento di 70 mln di euro del colosso americano General Electric e l’indiana Moser Baer Clean Energy Limited e rappresenta un progetto innovativo e mai sperimentato sino ad ora che rappresenterà un esempio da imitare nel mondo.

Su Scioffu – ha spiegato il il CEO di MBCEL, Lalit Kumar Jain – è la dimostrazione pratica della multifunzionalità del fototovoltaico: questo enorme parco serricolo è un hub ditecnica verde rinnovabile in grado di produrre elettricità in maniera ecosostenibile e allo stesso tempo di rilanciare un’area in difficoltà con la creazione di circa 90 nuovi posti di lavoro e lo sviluppo innovativo dell’agricoltura”.

“Su Scioffu documenta il nostro impegno ad investire in Europa con importanti partner in progetti di alto livello, nonostante le sfide economiche che interessano quest’area - ha dichiarato l’AD e responsabile per l’Europa di General Electric Energy Financial Services, Andrew Marsden - Inoltre questo parco serricolo dimostra la mission di GE volta a partecipare a iniziative ancora in fase di sviluppo, in particolare in quelle che realizzano la nostra visione di ‘ecomagination’, che punta a creare valore affrontando le sfide legate a energia, efficienza e fabbisogno idrico”.

È prevista inoltre un ulteriore estensione della serra fino ad una potenza complessiva di 40 Mw. La centrale verde di Scioffu, inoltre, è stata costruita in tempo record: appena 4 mesi per completare e allacciare alla rete 134 serre per un totale di 84.400 pannelli al silicio.

serre_fotovoltaiche_sardegna

Per quanto riguarda l'aspetto agricolo dell'impianto sarà la società Twelve Energy Società Agricola ad occuparsi, attraverso accordi stipulati con alcune cooperative agricole locali e con le varie GDO, della coltivazione e della commercializzazione dell'ortofrutta prodotta tra cui meloni, angurie, zucchine romanesche ma anche rose e finocchi. Una formula "glocal" su cui anche il territorio ripone molte speranze, soprattutto dopo la chiusura dello zuccherificio Eridania Sadam.

Con la speranza che, come successo con la costruzione dell'impianto dove sono stati utilizzati dipendenti stranieri e appena 40 lavoratori sardi, si incenviti la manodopera e lo sviluppo dell'isola. Su tale argomento rimandiamo al bell'articolo uscito su GreenBiz.it.

Simona Falasca

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram