Arriva la 'super' uva che non richiede pesticidi. E non è Ogm!

Super uva

Fai il suo debutto in Veneto il primo vitigno resistente alle malattie che permette una maggiore sostenibilità ambientale della viticoltura

Resiste ai parassiti e perciò non ha bisogno di pesticidi: eccola la super uva Made in Italy dalla quale nascerà, senza l’intervento di alcun tipo di antiparassitario, un vino 100% sostenibile.

Questa speciale varietà selezionata dall’Università di Udine porta la firma dell’azienda Parco del Venda di Vo Euganeo, che tre anni or sono ha scelto di coltivare e vinificare le uve a bacca rossa di vitigni resistenti Merlot Khorus e Cabernet Volos.

Si tratta di viti in grado di resistere alle malattie fungine più comuni come l’oidio e la peronospora e hanno una quota notevole di genoma di Vitis Vinifera e una quota minoritaria, non più’ del 5-10%, appartenente ad altre Vitis portatrici di geni di resistenza.

Le piante sono di varietà selezionate dagli scienziati dell’Istituto di genomica applicata (IGA) e dell’Azienda agraria “Antonio Servadei” dell’ateneo di Udine, che attraverso centinaia di incroci hanno ottenuto viti in grado di resistere alle fitopatologie più diffuse.

I presupposti per ora sono molto buoni: le uve vendemmiate la scorsa settimana ci stanno già regalando i primiprofumi e un colore molto intenso. Per stappare le prime bottiglie occorrerà aspettare il 2019 ma possiamo affermare di avere già centrato l’obiettivo di produrre un buon vino rosso nel totale rispetto della natura”, afferma Michael Toniolo di Parco del Venda.

Una ricerca questa dei coltivatori euganei che farà fare numerosi passi in avanti e che senza dubbio aprirà la strada a un approccio più attento alle ricadute ambientali e ancor più responsabile nei confronti di cittadini e consumatori.

Leggi anche

Germana Carillo

germinal bio

Germinal Bio

Germinal Bio contribuisce a rigenerare i boschi veneti colpiti dalla tromba d'aria

hcs320

Eivavie

Come depurare l'acqua del rubinetto con i filtri in ceramica

corsi pagamento
seguici su facebook