pesticidi

Un nuovo rapporto di Greenpeace mette in guarda dai danni dovuti all’uso smodato di pesticidi tossici in agricoltura che se da una parte rendono i raccolti più fruttuosi dall’altra inquinano acque e suolo con conseguenze devastanti sull’ambiente.

Di tutto questo si parla nel documento dal titolo “Tossicodipendenza da pesticidi. Come l’agricoltura industriale danneggia il nostro ambiente” all’interno del quale si analizzano diverse pubblicazioni scientifiche che riguardano appunto l’uso di pesticidi chimici e di sintesi nelle coltivazioni europee.

L’agricoltura industriale ormai fa un uso smodato di queste sostanze il cui impatto ambientale sta facendo perdere habitat e biodiversità al nostro pianeta. Si parla di un 24,5% di specie vulnerabili o in via di estinzione (nella sola Europa) che vengono quotidianamente minacciate dall’utilizzo dei pesticidi ma non solo, anche risorse preziose per l’ecosistema come l’impollinazione rischiano di scomparire a causa degli effetti nocivi di queste sostanze chimiche.

ciclo pesticidi

Tra l’altro la stessa Unione europea riconosce che un quarto dei 471 principi attivi regolarmente utilizzati in Europa come pesticidi superano le soglie critiche in quanto a persistenza nel suolo e nelle acque e 79 tra questi hanno valori critici di tossicità per gli organismi acquatici decisamente oltre la norma. C’è da considerare poi che i pesticidi vengono valutati in base ai singoli principi attivi ma che spesso nei prodotti utilizzati in agricoltura ce ne sono diversi uniti insieme, un mix il cui effetto dannoso è maggiore.

Come arginare allora questo pericoloso fenomeno? Greenpeace ritiene necessario e urgente un intervento politico-finanziario per fare in modo che l’agricoltura viri verso l’ecologia prediligendo uno sviluppo sostenibile e interrompendo così finalmente la dipendenza dalle sostanze tossiche.

«La dipendenza dell’Europa dai pesticidi chimici è più che altro una tossicodipendenza. Le colture sono regolarmente irrorate con diverse sostanze chimiche, di solito applicate più volte su ogni coltura durante l’intera stagione di crescita. Eppure gli agricoltori dispongono già di alternative non chimiche per contrastare le specie nocive, ma hanno bisogno del necessario sostegno politico e finanziario affinché queste diventino il metodo più diffuso» dichiara Federica Ferrario, responsabile campagna Agricoltura Sostenibile di Greenpeace.

Se volete saperne di più, QUI potete leggere la sintesi in italiano del reportTossicodipendenza da pesticidi. Come l’agricoltura industriale danneggia il nostro ambiente”. QUI invece il rapporto completo in inglese.

Francesca Biagioli

Leggi anche:

OMS: 5 PESTICIDI CLASSIFICATI COME CANCEROGENI PER L'UOMO

NON SOLO LE API: UN REPORT EVIDENZIA GLI EFFETTI NOCIVI DEI PESTICIDI SU UCCELLI E MICRORGANISMI ACQUATICI
I 12 ALIMENTI CON più PESTICIDI
5 CONSIGLI PER RIMUOVERE I PESTICIDI DA FRUTTA E VERDURA

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram