robobees api robot

Le api sono state sterminate dai pesticidi, dai veleni e dalle malattie. Per anni i terreni sono rimasti improduttivi. L'uomo ha dovuto rinunciare a gran parte degli alimenti abituali. Ha detto addio a mele, limoni, melanzane, cetrioli, zucchine, sedano, carote e a tanti altri frutti e ortaggi.

All'umanità sono rimasti soltanto pochi anni di vita, come secondo le peggiori previsioni attribuite ad Einstein. Ora qualcosa sta cambiando. Le api sono tornate. Un attimo di attenzione però: si tratta di robot. Delle piccole meraviglie della robotica potranno sostituire le vere api in futuro per salvare l'agricoltura e l'umanità?

Tornando ai giorni nostri, la situazione della api è davvero ad alto rischio. Gli insetti impollinatori sono interessati ormai da anni da una progressiva moria, causata da malattie, parassiti, pesticidi tossici come i neonicotinoidi, scomparsa degli habitat naturali e carenza del nutrimento rappresentato dal nettare dei fiori.

Si tratta di un insieme di fattori che non possiamo più sottovalutare, soprattutto perché il ruolo delle api, con particolare riferimento all'impollinazione, è fondamentale per l'agricoltura. Molti frutti e ortaggi, senza l'intervento delle api e degli insetti impollinatori, non potrebbero svilupparsi. Le conseguenze per l'ambiente, per la nostra alimentazione, per l'agricoltura e per l'economia sono evidenti. Allora perché le autorità non entrano in azione fin da subito con misure drastiche per la difesa delle api?

In un futuro non troppo lontano potremmo assistere all'estinzione delle api. Per impollinare i campi potrebbe essere sensato ricorrere a delle api robot? Le Robobees, in uno scenario ancora immaginario, potrebbero rappresentare la soluzione estrema alla scomparsa delle api proposta dalle industrie agrochimiche.

Ci auguriamo che l'avvento delle api robot sia solo fantascienza, ma Robobees, il video-documentario di Greenpeace dedicato all'argomento, ci aiuta ad aprire gli occhi sul futuro dell'agricoltura e dell'alimentazione di fronte al progressivo declino delle api. Le aziende agrochimiche produttrici dei pesticidi nel video si trasformano nei promotori dell'iniziativa delle api robot.

Per scongiurare la scomparsa delle api, è giunto il momento di rinnovare l'agricoltura, che dovrà diventare necessariamente biologica, naturale e sostenibile, per rispettare gli insetti impollinatori e la biodiversità. Proprio per questo è ancora in corso la campagna Salviamo Le Api, grazie a cui potrete scrivere al ministro dell'Agricoltura Martina per chiedere la messa al bando dei pesticidi killer.

Condividi il video e firma la petizione su salviamoleapi.org.

Marta Albè

Fonte foto: jonathan-menet.com

Leggi anche:

Supermercati: cosa troveremmo sugli scaffali se le api scomparissero?
Salviamo le api: il film documentario e la petizione di Greenpeace
Pesticidi neonicotinoidi: firma la petizione per salvare le api

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram