Avocado: il lato oscuro dell'oro verde

avocado

Oro verde, ecco come i messicani hanno soprannominato l'avocado. Questo frutto dalle numerose proprietà benefiche nasconde un lato oscuro legato alla sua produzione. Proprio come nel caso dell'oro e dei diamanti, l'avocado nasconde dei retroscena di cui molte persone non risultano a conoscenza.

Le piante di avocado sono originarie del Messico e dell'America Centrale. Non ci sorprende, dunque, che la maggior parte della produzione di avocado per l'esportazione all'estero avvenga proprio in questi luoghi. Accanto alla bellezza dei filari di avocando, che ricordano gli uliveti del Mediterraneo, e al di là del senso di pace che può nascere dall'ammirarli, non mancano ingenti interessi economici.

A Michoacan, una regione del Messico occidentale, l'avocado vale più dell'oro. La sua coltivazione genera un giro d'affari superiore a quello di numerosi altri prodotti agricoli, compresa la marijuana. E dove nasce una possibilità di guadagno, la criminalità è pronta ad agire.

Un gruppo di trafficanti di droga, noti come Caballeros Templarios, si è infiltrato nel settore della produzione dell'avocado, ed ora controlla il commercio locale, dalla coltivazione alla distribuzione. Il gruppo di trafficanti deriva da una realtà coinvolta nella droga già in precedenza, con il nome di La Familia Michoacana.

Non contenta di trafficare in cocaina, marijuana ed eroina, La Familia ha deciso di dare inizio ad un vero e proprio racket di estorsione per quanto riguarda il commercio dell'avocado. Ora gli agricoltori hanno continuamente a che fare con questo grave problema, tanto che i Templarios si sentirebbero liberi di impadronirsi della piantagioni di avocado e di raccogliere i frutti a proprio piacimento.

Con la violenza e le minacce, i Templarios hanno avuto accesso alle liste ufficiali degli agricoltori. Sarebbero dunque a conoscenza di tutti i nomi dei coltivatori di avocado messicani, del valore e della quantità della loro produzione. In questo modo, sanno esattamente quanto denaro estorcere ai coltivatori. Il racket delle estorsioni ha raggiunto un ammontare di 3 milioni di dollari all'anno.

I criminali sono coinvolti sia nel traffico di droghe, che in quello di esseri umani. Oltre l'80% della produzione di avocado originaria di Michoacan raggiunge gli Stati Uniti, i cui abitanti, a propria insaputa, sarebbero complici dei guadagni illeciti degli estorsori. L'industria messicana dell'avocado è in pericolo. Quando acquistiamo questi frutti, controlliamo sempre il Paese di provenienza, dando la preferenza agli avocado coltivati in Italia. E, se ne abbiamo la possibilità, proviamo a coltivare il nostro avocado a partire da un seme.

Marta Albè

Leggi anche:

- Come coltivare l’avocado sul balcone
- Avocado: 10 modi per utilizzarlo in cucina o per la bellezza
- Dall'avocado un potente antibiotico naturale contro gli stafilococchi
- Come far nascere una piantina di avocado
- Avocado: un frutto ricco di beenefici per salute e bellezza