Erba Brusca: orto con cucina

erba brusca

Siete alla costante ricerca di prodotti a chilometri zero anche quando vi capita di dover cenare o pranzare fuori casa? Purtroppo, si sa, le regole della ristorazione sono spesso ben altre e gran parte dei ristoranti del Bel Paese non seguono il principio di prediligere materie prime di stagione o di provenienza locale. Non è il caso però dell’Erba Brusca, punto di ristoro milanese che attinge la maggior parte degli ingredienti necessari in cucina dal proprio orto o avvalendosi dell’aiuto di agricoltori della zona, con particolare riferimento alle aziende del Parco Agricolo Sud Milano.

Date le premesse, appare chiaro come facendo tappa all’Erba Brusca si possa essere certi che ciò che troveremo nel nostro piatto abbia percorso la più breve strada possibile per raggiungere il ristorante. Il menù cambia a seconda della stagione e dei prodotti a disposizione nei diversi periodi dell’anno. Le pietanze possono essere accompagnate da un’ampia scelta di vini biologici, che sicuramente i buongustai sapranno apprezzare.

Ad occuparsi dei manicaretti è la chef Alice Delcourt, che ha fatto della sostenibilità una vera e propria scelta di vita. E’ lei l’anima e la fondatrice del ristorante. La sua originalità, che potrebbe derivare dalle radici cosmopolite che la caratterizzano (è nata in Francia da madre inglese, ma cresciuta negli Stati Uniti), e la sua sensibilità l’hanno spinta a scegliere la bicicletta come unico mezzo di trasporto con cui effettuare i propri spostamenti.

È lo staff dell’Erba Brusca ad occuparsi personalmente della cura del proprio orto, ricchissimo di ortaggi e di erbe aromatiche, che durante i mesi estivi è possibile assaporare seduti ai tavoli collocati nel dehor, con un’ampia e rilassante vista sui campi coltivati. L’atmosfera del ristorante è famigliare ed amichevole. Il menù comprende pietanze per tutti i gusti e le esigenze, che il gentile staff sarà certamente in grado di soddisfare.

Devo ammettere di aver gustato personalmente un’ottima cena all’interno del locale e che non potrò mai dimenticare i carciofi all’acqua pazza, con aggiunta di mandorle, che avevo scelto come antipasto. A dir poco squisiti, come ogni altra portata del resto.

Hello Fish!

Pesce, ne consumiamo troppo e male. Ecco come fare scelte responsabili

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

corsi pagamento

seguici su facebook