Incendio nave Grimaldi: continua la ricerca dei dispersi e si teme il disastro ambientale

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sono ancora dodici le persone che mancano all’appello, ed è una corsa contro il tempo per evitare che la nave affondi e sversi in mare il suo carico di carburante

Ecco il carrello smart per la spesa

Nelle prime ore di ieri il traghetto Euroferry Olympia ha improvvisamente preso fuoco mentre viaggiava dalla Grecia al porto pugliese di Brindisi. La macchina dei soccorsi per salvare i 51 membri dell’equipaggio (di cui 43 italiani) e tutti i passeggeri si è attivata subito e con successo, grazie anche alla collaborazione delle guardie costiere italiana e greca.

Si teme, tuttavia, che qualcuno sia rimasto intrappolato all’interno della nave: sono infatti 12 le persone che ancora mancano all’appello (fra di essi non si contano italiani) dopo l’incredibile ritrovamento, nel tardo pomeriggio di ieri, di due passeggeri (un cittadino bulgaro e un cittadino afghano) che erano rimasti bloccati a bordo.

Intanto le fiamme non sono state ancora del tutto domate a bordo della nave: i media greci riferiscono di diversi focolai ancora accesi, mentre la temperatura sul traghetto dovrebbe aver raggiunto i 600°C. Le speranze di recuperare gli ultimi dispersi ancora in vita, purtroppo, si fanno di ora in ora più flebili.

C’è allerta, inoltre, per il rischio di disastro ambientale conseguente a questa tragedia: si teme infatti che il traghetto possa affondare e sversare in mare il suo carico di carburante (circa 700 tonnellate) e merci pericolose corrosive (23 tonnellate). Le altissime temperature raggiunte a bordo della nave, inoltre, inducono le autorità a considerare anche il rischio di esplosione dei serbatoi di carburante – in ogni caso, si tratterebbe di un disastro ecologico di proporzioni enormi.

In un comunicato stampa diffuso sul proprio sito Internet, il Gruppo Grimaldi ha espresso profonda gratitudine nei confronti di tutte autorità italiane e greche intervenute nelle operazioni di soccorso, in particolare la Guardia di Finanza italiana e la Guardia Costiera Greca, per il loro pronto intervento, confermando che ormai l’incendio a bordo della Euroferry Olympia è sotto controllo.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonti: ANSA / Grimaldi Group

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook