Legumi, la migliore proteina, ma vanno bene anche quelli in scatola?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Preziosa fonte proteica, i legumi non dovrebbero mai mancare in tavola e secondo gli esperti dovremmo mangiarli almeno una volta al giorno. Il problema è che la loro preparazione richiede tempo, di cui spesso siamo a corto. E in molti dubitano delle proprietà di quelli in scatola, l’alternativa fast.

Sebbene i legumi secchi siano senz’altro la migliore soluzione per un’alimentazione sana, perché più proteici, la scatoletta pronta male non fa! Lo conferma la dottoressa Silvia Goggi, che in un post pubblicato su facebook, ha dichiarato che i legumi in scatola sono “sempre meglio che nessun legume affatto“.

La cosa fondamentale è infatti consumarli tutti i giorni della settimana perché “devono costituire la fonte proteica prevalente“. E se non si è disposti, per motivi vari, a preparare quelli secchi mettendoli in ammollo e cuocendoli per diverse ore, allora meglio ricorrere a quelli pronti. Anche perché, come ha evidenziato la dottoressa, “la paura che un cibo conservato grazie al sale sia dannoso per la salute oppure non abbastanza nutriente, per qualche misterioso motivo, si applica solo a ceci & co. e non a formaggi ed affettati in busta“, nonostante siano anch’essi venduti confezionati e siano molto più salati dei legumi in scatola.

Ovvio che la cosa migliore sarebbe mangiare i legumi secchi ma “il cambiamento è un processo lento, che va per gradi“. Quindi il consiglio della dottoressa è iniziare perlomeno a consumarli tutti i giorni, considerato che per un adulto “il contenuto di mezzo vasetto da 240 g (quindi circa 120 g da cotti) è più che sufficiente come fonte proteica di un pasto“.

Attenzione però alle lattine, soprattutto se siete allergici al nichel. Per assicurarvi che non ci sia migrazione nel cibo vi consigliamo di privilegiare i barattoli in vetro, che fra l’altro sono più sostenibili dal punto di vista ambientale.

FONTE: Facebook

Per approfondire:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook