Expo 2015: al Centro del Paesaggio Agrario. Il contributo AIAPP

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Expo 2015: al centro del paesaggio agrario” è il titolo del convegno nazionale organizzato dall’Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio (AIAPP) lo scorso 21 maggio alla Triennale di Milano. Oltre duecento persone hanno seguito i lavori introdotti dal Presidente Nazionale Paolo Villa e dal Presidente Lombardia Luigino Pirola.

Giulia Maria Mozzoni Crespi, Presidente Onorario del Fondo per l’Ambiente Italiano, e Piero Sardo, Presidente della Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus, hanno parlato di salvaguardia del paesaggio rurale, di produzione agroalimentare di qualità, di bisogno di far convivere ambiente e bellezza. In quanto figure emblematiche della diffusione della cultura del paesaggio e della sua difesa, AIAPP ha conferito l’Onorificenza a Giulia Maria Mozzoni Crespi e a Carlo Petrini, Presidente Slow Food International, che ha inviato un sentito messaggio di saluto.

Le attività in merito al settore florovivaistico del Ministero delle Politiche Agricole Ambientali e Forestali sono state illustrate da Alberto Manzo, mentre Guido Ferrara, Direttore Scientifico della Rivista Architettura del Paesaggio, ha parlato di buone pratiche e di un corretto approccio alla progettazione del paesaggio rurale.

La sessione pomeridiana è stata introdotta da Giuseppe Barbera, Professore all’Università di Palermo e scrittore, sui paesaggi agrari tradizionali in area mediterranea, seguito dagli interventi “Dall’orto al paesaggio” di Francesca Neonato, “Nuove progettualità per le frange urbane” di Maurizio Ori, Vice Presidenti AIAPP Lombardia e “Quale proposta dall’Italia per Expo 2015” di Luca Baroni, Consigliere di Presidenza AIAPP Lombardia: sintesi ragionate dei precedenti seminari del ciclo “Paesaggi in corso”.

Alessandro Rocca, architetto e scrittore, ha moderato la tavola rotonda “Paesaggio, Agricoltura, Expo 2015: progetti” che ha visto la partecipazione di Anna Rossi della Regione Lombardia, Rossana Ghiringhelli di Provincia e Parco agricolo Sud, Carlo Maria Masseroli e Flora Vallone del Comune di Milano, Gianluca Lugli di Expo 2015 S.p.A., Renata Lovati di “Donne in Campo”- CIA, Mattia Busti del CONAF, Marco Engel dell’Ordine degli Architetti di Milano, Alessandro Toccolini dell’Università di Milano, Massimo Giuliani dell’INU, Gioia Gibelli di CATAP, Paola Brambilla del WWF e Damiano Di Simine di Legambiente.

L’evento ha certamente rappresentato un’ottima occasione per aprire un ricco e stimolante dibattito sui temi legati al paesaggio che AIAPP considera prioritari quali: la multidisciplinarietà, la qualità, la partecipazione, l’identità, l’eredità culturale, la sostenibilità, la tutela, l’uso consapevole delle risorse, l’approccio olistico, l’equilibrio tra città e campagna, la connessione, l’applicazione di buone pratiche. Al termine Paolo Villa, Presidente AIAPP, ha presentato i punti chiave per la formulazione delle linee guida per il bando di progetto per il Padiglione Italia di Expo 2015.

Ufficio Stampa AIAPP

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook