Orsi della luna: in 104 sotto sfratto dopo essere stati salvati dalle fattorie della bile

Questo che vedete nella foto è uno dei 104 orsi della luna salvati da Animals Asia Foundation che ora sono stati messi sotto sfratto. Erano stati faticosamente liberati dall’orrore delle fattorie della bile, dove vengono immobilizzati in gabbie grandi quanto il loro corpo, che deformano le ossa ed atrofizzano gli arti, con un catetere arrugginito infilato nella cistifellea per estrarne due volte al giorno il liquido che servirà a realizzare medicinali, unguenti, bibite e shampoo dai poteri “taumaturgici”.

La splendida riserva naturale dove ora vivono sereni e felici, all’interno del Parco Nazionale di Tam Dao, in Vietnam è, infatti, sotto sfratto a causa di un’ordinanza emessa dal Ministero per la Difesa ai danni del centro di recupero Moon Bear Rescue Center. Si tratta di un provvedimento, spiega l’associazione in una nota, che viola l’accordo siglato dal Governo del Paese asiatico con Animals Asia. La costruzione su un’area di 12 ettari di un centro per la riabilitazione di 200 orsi liberati dalle fattorie della bile era stata autorizzata dal Ministro per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale nel 2005, mentre il progetto è stato approvato in via definitiva con una direttiva del Primo Ministro nel 2008.

A causa delle forti pressioni esercitate dal direttore del Parco Nazionale di Tam Dao, il Ministero per la Difesa ha però annunciato la chiusura del santuario e l’espulsione dell’associazione dalla riserva, in barba ai precedenti accordi. “Al direttore del parco, interessato al nostro allontanamento oltre ogni ragionevole dubbio, non dovrebbe essere concesso un simile potere. Le forti pressioni esercitate dall’uomo sul Governo, hanno improvvisamente messo in discussione l’accordo siglato originariamente con Animals Asia a favore della campagna per la chiusura delle fattorie della bile in Vietnam”, continua l’associazione fondata da Jill Robinson nel 1998.

L’imminente chiusura determinerà il trasferimento di 104 orsi, oltre che la perdita del lavoro per 77 membri vietnamiti dello staff e un danno economico di oltre 2 milioni di dollari per Animals Asia, che, per questo, chiede il nostro aiuto per convincere il Primo Ministro a rispettare l’accordo. Agire per gli orsi della luna è facile: bastano pochi minuti per firmare la petizione e inviare una mail al Primo Ministro.

Per firmare la petizione Stop the eviction clicca qui

Per copiare il testo tipo della mail da inviare all’ufficio del Primo Ministro all’indirizzo:  [email protected] clicca qui

– AGGIORNAMENTO del 16/01/2013 –

Gli orsi sono salvi! Rientra la minaccia di sfratto che pendeva su si loro dal 5 ottobre 2012. Un comunicato emesso dal governo vietnamita conferma che il primo ministro Nguyen Tan Dung ha concluso che il funzionamento del centro di soccorso deve essere mantenuto e che la costruzione della seconda fase del progetto deve continuare.

“Questa decisione fa sì che i 104 orsi che vivono nel centro, salvati dal settore della bile, possono rimanere nel centro e che i 77 addetti al personale vietnamiti continueranno ad avere i loro posti di lavoro. E che Animals Asia, che finanzia e gestisce il centro, non subirà le perdite finanziarie di 2 milioni di dollari precedentemente temute”, spiega una nota dell’associazione.

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

Yves Rocher

Premio Terre de Femmes e l’impegno di Yves Rocher nella tutela dell’ambiente

Seat

Auto a metano, il self service darà una nuova spinta?

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

corsi pagamento

seguici su facebook