Sketch con cane buttato in una betoniera di cemento. Boicottiamo il film “La peggior settimana della mia vita”

Domani sera, Martedì 13 Novembre, in prima serata su canale cinque andrà in onda il film “La peggiore settimana della mia vita“, che è stato promosso con uno spot andato in onda diverse volte al giorno e in diversi orari, comprendenti anche la fascia protetta, in cui l’attore Fabio De Luigi, protagonista del film, recita a chi non è mai capitato di gettare per sbaglio un cane in una betoniera?“.

Una gag che vorrebbe essere simpatica, ma che si traduce, invece, in una esternazione a dir poco di pessimo gusto, anche alla luce del fatto che una così orribile fine è stata trovata la scorsa estate da un cane di Reggio Calabria, scaraventato e lasciato perire tra i tormenti in un bidone di catrame dai passanti e dal veterinario della ASl che era stato chiamato sul posto (leggi: Finisce in un fusto di catrame e viene lasciato morire. “Non aveva il microchip”).

Ridere di una eventualità di questo tipo sminuisce la gravità della cosa e, secondo l’associazione animalista EARTH, che ha lanciato una petizione sull’argomento, potrebbe addirittura costituire una implicita istigazione a delinquere per i facinorosi. “Nessuno si sognerebbe di ridere su una frase del tipo “a chi non è mai capitato di uccidere per sbaglio un bambino?. Pur trattandosi di situazioni sicuramente diverse si tratta in entrambi i casi di reati sui quali non è il caso di abbassare la guardia dando il messaggio che la cosa sia divertente“, spiega Valentina Coppola, presidente di EARTH.

Anche l’Associazione AmiciCani ha lanciato il suo appello, chiedendo a tutti di scrivere a Mediaset, agli indirizzi [email protected] e [email protected] e anche dal form (qui il link), per cercare di non far andare in onda questo film in cui l’attore butta con una pala un cane in una betoniera. “Non sappiamo come Mediaset, nonostante tutti gli animalisti presenti in questa azienda, possa permettere di mandare in onda film e pubblicità in prima serata con una scena così raccapricciante dove persone sensibili amanti degli animali e bambini non dovrebbero e non vorrebbero mai vedere“, scrive l’associazione, che chiede quantomeno di tagliare la scena.

L’invito, ovviamente, oltre a quello di farci sentire scrivendo a Mediaset e allo stesso De Luigi (sul suo account twitter @FabioDeLuigi o sui commenti del suo sito ufficiale www.fabiodeluigi.it), è quello di boicottare la visione del film Mediaset, che dovrebbe vergognarsi per l’orribile promo. Come si può ridere, scherzare e fare umorismo su una cosa così terribile?

Per firmare la petizone, che verrà inviata alla Warner Bros-Italia, produttrice del film e del sequel “Il peggior Natale della mia vita” nei cinema a Natale, clicca qui

Qui un testo tipo, fornito gentilmente da una cara lettrice:

Oggetto: film “La peggiore settimana della mia vita”

Vi scrivo per protestare contro la messa in onda del film in oggetto, in una scena del quale si vede un cane gettato in una betoniera.

Veramente mi sembra incredibile che al giorno d’oggi, in presenza di una sensibilità sempre crescente nei confronti degli animali, si possano produrre o trasmettere film nei quali la morte orrenda che troverebbe sicuramente un animale gettato in una betoniera (!) diviene oggetto di “divertimento” (!!) e spunto per battute “umoristiche” (!!!).

Vi chiedo quindi, e so che con me lo faranno moltissime altre persone, di NON MANDARE IN ONDA IL FILM o in alternativa di TAGLIARE LA SCENA, vista la collocazione dello stesso in prima serata e dunque in fascia protetta.

Grazie

Nome, Cognome

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

Yves Rocher

Premio Terre de Femmes e l’impegno di Yves Rocher nella tutela dell’ambiente

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Seat

Auto a metano, il self service darà una nuova spinta?

corsi pagamento

seguici su facebook