Dieta con effetto yo-yo: fa male al cuore delle donne. Letteralmente

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Uno dei rischi maggiori delle diete, soprattutto quelle fai da te, è di trovarsi alle prese con il cosiddetto effetto yo-yo. Ora una ricerca ha notato un aumentato pericolo di malattie cardiache nelle donne che inizialmente sono dimagrite e poi hanno ripreso il peso perso nel giro di un anno.

Secondo una ricerca preliminare presentata presso l’American Heart Association’s Epidemiology and Prevention | Lifestyle and Cardiometabolic Health Scientific Sessions 2019, l‘effetto yo-yo dovuto alle diete, così come a diverse altre cause, può rendere più difficile per le donne controllare una serie di fattori di rischio per le malattie cardiache.

Lo studio è stato condotto prendendo a campione 485 donne di età media 37 anni, di diverse etnie (il 61% faceva parte di minoranze), indice medio di massa corporea 26 e in sovrappeso. Le donne hanno riferito quante volte (ad eccezione delle gravidanze) avevano perso almeno 10 chili per poi riguadagnarli entro un anno.

Le valutazioni si sono servite dell’American Heart Association’s – Life’s Simple 7, che misura e valuta le modalità in cui le persone controllano importanti fattori di rischio per le malattie cardiache (inclusi indice di massa corporea, colesterolo, pressione sanguigna, glicemia, fumo, attività fisica e dieta).

La maggior parte delle donne (73%) ha riportato almeno un episodio di perdita di peso con effetto yo-yo. I ricercatori hanno così scoperto che le donne soggette ad uno o più episodi di questo genere avevano:

  • l’82% in meno di probabilità di avere un indice di massa corporea ottimale (tra 18,5 e 25, essendo quindi né sottopeso o sovrappeso per la loro altezza)
  • Il 51% in meno di probabilità di essere valutate come moderate e il 65% in meno di probabilità di essere valutate come complessivamente ottimali relativamente al Life’s Simple 7

Sostanzialmente i risultati hanno mostrato che le donne che avevano perso almeno 4,5 kg e che poi entro 12 mesi li avevano riguadagnati, erano quelle con maggiori probabilità di avere un punteggio scarso nel Life’s Simple 7. Inoltre, maggiori erano gli episodi di effetto yo-yo nel corso della vita di una donna e peggiori erano i punteggi ottenuti sempre relativamente al Life’s Simple 7. Si è visto infine che, l’impatto negativo della perdita di peso, era più sorprendente nelle donne che non erano mai state incinte.

Come ha dichiarato Brooke Aggarwal, autore senior dello studio e assistente professore di scienze mediche alla Columbia University Vagelos College of Physicians and Surgeons di New York:

“Raggiungere il peso forma è generalmente raccomandato per la salute del cuore ma mantenere la perdita di peso è difficile e le fluttuazioni di peso possono rendere più difficile raggiungere la salute cardiovascolare ideale”

Lo studio è limitato in quanto non ha differenziato la perdita di peso involontaria con quella intenzionale dovuta ad esempio all’effetto di diete sregolate. Inoltre, i risultati dello studio nelle donne potrebbero non riguardare invece la salute degli uomini.

Sono necessarie ulteriori conferme per chiarire i risultati ottenuti ma sicuramente mantenere il proprio peso forma è sempre una buona idea e non solo per la salute cardiovascolare. Cerchiamo anche il più possibile di evitare oscillazioni che effettivamente potrebbero mettere in difficoltà le risorse del nostro organismo.

Leggi anche:

Francesca Biagioli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook