Dieta brasiliana: come funziona, cosa mangiare, menù tipo e controindicazioni

dieta-brasiliana

Promette di far perdere addirittura 12 chilogrammi in un mese, è la dieta brasiliana. In cosa consiste? Come funziona? Quali sono i cibi consentiti? E quali controindicazioni presenta?

Mai sentito parlare di dieta brasiliana? Si tratta di un regime alimentare che promette di far perdere addirittura 12 chili in un mese. Scopriamo come funziona e quali alimenti sono consentiti e quali da evitare se si vuole dimagrire al meglio.

Dieta brasiliana, come funziona

Come suggerisce il nome, questa dieta ricorda il Brasile in quanto gli alimenti che la fanno da padrone sono verdura e frutta (anche esotica). Si tratta quindi di un regime alimentare molto colorato e light in cui si limitano fortemente i carboidrati a favore di alimenti freschi e ricchi d’acqua e vitamine.

Nella dieta brasiliana ci sono poche regole ma queste vanno rispettate: i pasti ogni giorno devono essere 5 (3 principali e 2 spuntini) che non vanno saltati per alcun motivo. Non devono passare poi più di 12 ore tra un pasto e l’altro per evitare il problema dei picchi glicemici che possono addirittura far fallire i buoni propositi della dieta.

Si tratta sostanzialmente di una dieta low carb, ovvero che limita fortemente i carboidrati (quei pochi che si possono consumare devono essere integrali).

La dieta brasiliana va seguita per un massimo di 4 settimane ma, secondo gli esperti, sarebbe meglio limitarsi a 2 settimane facendo poi una pausa di 7 giorni prima di riprendere per le successive 2 settimane. In questo modo il metabolismo sarebbe maggiormente stimolato a lavorare al meglio per favorire la perdita di peso senza far avvertire il senso di fame.

Dieta brasiliana, cosa mangiare

Secondo la dieta brasiliana si dovrebbero mangiare in prevalenza frutta e verdura, sia cotta al vapore che cruda. Via libera anche ad alimenti esotici come ananas, papaya, mango e dragon fruit. Questi si possono consumare così come sono ma anche sotto forma di estratti o centrifughe.

E’ concesso mangiare anche con molta moderazione cereali integrali, ad esempio una fetta di pane o riso, e proteine magre come fesa di tacchino e formaggio magro.

Da evitare invece:

  • Grassi animali
  • Grassi vegetali
  • Carboidrati complessi
  • Zuccheri
  • Alcolici
  • Sale
  • Salse
dieta brasiliana succhi

Dieta brasiliana, menù tipo

Ecco un menù tipo di una giornata in cui si segue la dieta brasiliana.

  • Colazione: frullato di frutta e verdura, pane integrale, caffè o tè in alternativa per un colazione salata si può preparare un uovo bollito
  • Spuntino: formaggio magro o fesa di tacchino oppure spremuta d’arancia o succo di mela e pane integrale
  • Pranzo: riso integrale con verdure di stagione e insalata o verdure crude oppure pesce lesso con verdure
  • Spuntini: frutta fresca
  • Cena: patate lesse, insalatona di verdure miste oppure carne magra con verdure. Dopo cena prima di andare a dormire è concesso bere una tisana o mangiare un frutto.

Dieta brasiliana, controindicazioni

La dieta brasiliana è fortemente ipocalorica ed elimina quasi del tutto alcune categorie di alimenti. Si tratta quindi di un regime alimentare detox che però non è adatto a tutti, ad esempio a chi soffre di patologie o assume determinati farmaci. Chiedete sempre consiglio al vostro medico prima di iniziare questa dieta, soprattutto se intendete seguirla per 4 settimane.

Come sempre vi consigliamo di rivolgervi ad un nutrizionista esperto che stilerà per voi il regime alimentare più indicato in base alle vostre esigenze e caratteristiche.

Leggi anche:

Francesca Biagioli

Ecotyre

Da Gomma a Gomma: lo pneumatico verde tutto italiano realizzato con materiali riciclati

Schar

12 ricette senza glutine dall’antipasto al dolce

Coop

Dopo uva, meloni e ciliegie, anche le clementine dicono addio al glifosato

tuvali
seguici su Facebook