Dieta anti-infiammatoria: riduce il rischio di morte prematura. I cibi amici e nemici della salute

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una dieta anti-infiammatoria ci mettere al riparo da morte prematura per varie cause, dai problemi cardiovascolari al cancro. Lo dice una nuova ricerca che ha esaminato i rischi legati al consumo di alimenti che peggiorano l’infiammazione.

Lo studio, condotto da un team internazionale di ricerca guidato dall’Università delle scienze di Varsavia, ha confermato che seguire una dieta antinfiammatoria possa comportare minori rischi di morte prematura.

Nello studio, sono stati coinvolti 68.273 svedesi di sesso femminile e maschile, di età compresa tra 45 e 83 anni seguiti per 16 anni. Il potenziale anti-infiammatorio della dieta è stato stimato utilizzando come parametro il consumo o meno di 11 potenziali anti-infiammatori e di 5 potenziali alimenti pro-infiammatori.

I risultati

In totale, durante il periodo di studio, sono stati registrati 16.088 decessi, di cui 5980 a causa di malattie cardiovascolari e 5252 di cancro. Le persone che seguivano in maniera attenta una dieta anti-infiammatoria avevano un rischio inferiore del 18% di mortalità per tutte le cause, un rischio inferiore del 20% di mortalità per malattie cardiovascolari e un rischio inferiore del 13% di mortalità per cancro, se confrontati con quelli che seguivano la dieta in misura minore. I risultati erano ancora più importanti tra i fumatori. Quelli che seguivano questo regime alimentare infatti hanno avuto benefici ancora più evidenti rispetto ai fumatori che non la seguivano, con una maggiore aspettativa di vita, pari a 4,6 anni in più.

La nostra analisi ha dimostrato che anche l’adesione parziale alla dieta anti-infiammatoria può garantire benefici per la salute”, ha detto l’autrice principale, la dott. Joanna Kaluza, professoressa associata dell’Università di Scienze della Vita di Varsavia, in Polonia.

I cibi anti-infiammatori

Gli auturi dello studio indicano:

  • frutta e verdura,
  • tè,
  • caffè,
  • pane integrale,
  • cereali,
  • formaggio magro,
  • olio d’oliva, noci,
  • cioccolato fondente e
  • quantità moderate di vino rosso e birra.

I cibi pro-infiammatori

Tra gli alimenti che favoriscono l’infiammazione troviamo tra gli altri:

  • carne rossa sia non lavorata che trasformata,
  • patatine,
  • zucchero bianco e
  • cibi pronti.

Per approfondire, leggi anche: Tutti gli alimenti che peggiorano l’infiammazione

La ricerca è stata pubblicata sul Journal of Internal Medicine.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook