Avocado al posto dei carboidrati, aiuta a tenere a bada l’appetito e a dimagrire

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’avocado può essere un buon sostituto dei carboidrati (soprattutto quelli raffinati) per chi è a dieta dato che, tra l’altro, aiuta a tenere a bada il senso di fame. A dirlo una nuova ricerca americana che ha valutato i benefici dell’utilizzo di questo frutto esotico nell’alimentazione quotidiana.

Sembrerebbe un controsenso, dato che si tratta di un frutto molto calorico e ricco di grassi, ma in realtà l’avocado è un ottimo alleato della dieta, e per diversi motivi. Se viene utilizzato al posto dei carboidrati raffinati può infatti contribuire ad eliminare il grasso in eccesso tenendo a bada l’appetito (non a caso esiste la dieta dell’avocado di cui vi abbiamo già parlato).

A questa conclusione, che è in realtà una conferma a quanto già si sapeva su uno dei frutti del momento, è arrivato uno studio del Center for Nutrition Research dell’Illinois Institute of Technology pubblicato sulla rivista scientifica Nutrients. La ricerca ha monitorato lo stato di salute di 31 adulti in sovrappeso a cui è stato fatto consumare avocado fresco al posto dei carboidrati raffinati valutando la sensazioni che provavano le persone a sei ore dal pasto.

Questo frutto si è mostrato in grado non solo di tenere a bada l’appetito ma anche, grazie alla presenza di fibre e grassi buoni, di ridurre i picchi glicemici, con il vantaggio di abbassare il rischio di malattie cardiovascolari e diabete. Aiuterebbe dunque in maniera significativa nel controllo del metabolismo.

Alla luce di ciò, i ricercatori si mostrano convinti che l’avocado possa aiutare chi è in sovrappeso in quanto aumenta il senso di soddisfazione dopo i pasti e di conseguenza aiuta a mangiare meno. Andrebbe utilizzato in questo senso proprio al posto dei carboidrati raffinati, considerati tra i peggiori nemici della dieta (non bisogna però escluderli del tutto ma semplicemente limitare le porzioni e sostituirli con quelli integrali).

Il consiglio è dunque quello di inserirlo più spesso nella nostra alimentazione, scegliendo magari avocado di provenienza italiana e ricordandoci sempre di lavarlo prima di consumarlo!

Leggi anche:

Francesca Biagioli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook