Digiunare dopo le festività è inutile e dannoso. Il parere dell’esperto

digiuno-natale

Dopo le abbuffate di Natale c’è chi pensa che un digiuno riparatore possa servire ad evitare un aumento eccessivo di peso. Ma è davvero così? A sfatare questo mito ci pensa un esperto dell’Istituto superiore di sanità che avvisa: digiunare al fine di dimagrire non solo è inutile ma anche potenzialmente dannoso.

A mettere in guardia dalla pratica del digiuno fai da te è Marco Silano, direttore dell'Unità operativa Alimentazione, Nutrizione e Salute dell’Iss. A detta dell’esperto

“Digiunare in previsione di un'abbuffata o dopo un'abbuffata è un comportamento che non solo non serve a nulla, ma è anche dannoso perché peggiora ulteriormente l'assetto ormonale, in particolar modo dell'insulina, e ci fa venire più fame rispetto a quella indotta nel tempo quando si fanno pasti regolari”.

Questo ovviamente è vero non solo nel periodo delle feste, il digiuno infatti non è funzionale alla perdita di peso ma piuttosto ad agire sull’assetto ormonale. Inoltre, come ricorda anche l’esperto, si dovrebbe praticare a fini salutistici solo se seguiti da un medico in modo da evitare controindicazioni ed essere sicuri di avere un fisico in grado di reggere lo stress a cui viene sottoposto.

Cosa possiamo fare per evitare di ingrassare durante le feste

Evitando di fare il digiuno, per limitare i danni delle festività e scongiurare il rischio di trovarsi con troppi chili di troppo alla fine dei pranzi e delle cene dovremmo invece, secondo Silano:

  • Evitare le doppie porzioni
  • Evitare il pane per accompagnare salse e salsine
  • Evitare cibi ricchi di zuccheri (frutta fresca compresa, soprattutto quella più dolce)
  • Limitare le porzioni di dolci
  • Bere pochi alcolici
  • Muoversi tra un pasto e l’altro (va bene anche semplicemente camminare)

Attenzione poi a…

Al di là dell’aumento di peso, vi sono alcuni rischi legati al consumo alimentare più frequenti proprio nel periodo delle feste. Attenzione in particolare alle possibili intossicazioni alimentari. Per evitarle:

  • non interrompete mai la catena del freddo mantenendo i cibi che lo necessitano sempre in frigorifero
  • conservate gli avanzi in frigo, consumandoli in breve tempo ed evitando di spostarli da fuori a dentro troppe volte
  • state attenti alle pratiche di congelamento e scongelamento. Conservare i cibi in maniera scorretta espone al rischio di contaminazione batterica
  • occhio anche alle preparazioni che richiedono ingredienti crudi come ad esempio le uova nella maionese o nel tiramisù, queste infatti sono particolarmente a rischio di contaminazione microbiologica.

Leggi anche:

Francesca Biagioli

arona tgi

SEAT

Nuova SEAT Arona TGI a metano: prezzi, modelli e caratteristiche

whatsapp

WhatsApp

greenMe è su WhatsApp! News sul tuo cellulare ogni giorno

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
oli essenziali
ricette
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
corsi pagamento
whatsapp gratis
seguici su instagram