grasso-dove-finisce

Come viene “bruciato” il grasso del nostro corpo quando perdiamo peso? Dove va a finire? Lo svela e fa chiarezza una ricerca australiana

Mettersi a dieta. Il mondo è sempre più ossessionato (più o meno giustamente visto anche l’alto tasso di obesità dei paesi occidentali) dalla perdita di peso. Nonostante questo sono in pochi a sapere dove va a finire davvero il grasso che si perde quando si dimagrisce.

Spesso neppure medici, dietisti e personal trainer sanno esattamente come viene “bruciato” il grasso del nostro corpo. A provare ciò è una ricerca australiana pubblicata sul British Medical Journal e condotta con il coordinamento del fisico Ruben Meerman. Il team di esperti ha intervistato 150 specialisti trovando in loro grosse lacune in merito alla consapevolezza di come si trasforma e viene eliminato il grasso corporeo. 

L’idea più comune, ma sbagliata, è che il grasso bruciato venga convertito in energia, c’è poi chi ha risposto addirittura che si trasforma in muscoli o che viene eliminato tramite il colon. Solo 3 persone hanno dato la risposta esatta.

A svelare come si trasforma il grasso è stata la stessa ricerca… 

Come si trasforma il grasso

La risposta corretta è che il grasso viene convertito in anidride carbonica e acqua. Queste due sostanze si uniscono alla circolazione sanguigna fino a quando non vengono disperse dal corpo sotto forma di urina o sudore.

La ricerca ha provato che quando si perdono 10 chili di grasso, 8,4 chili saranno smaltiti dai polmoni mentre i restanti 1,6 si trasformano in acqua. In sostanza, anche se è difficile da immaginare, quasi tutto il peso che perdiamo viene espirato fuori dal nostro corpo tramite il sistema respiratorio.

Come ha spiegato Meerman:

“Perdere peso significa sbloccare il carbonio immagazzinato nelle cellule adipose”

In realtà non solo i grassi ma tutto ciò che mangiamo esce poi fuori dal nostro corpo tramite i polmoni. Ogni carboidrato digerito e quasi tutti i grassi vengono convertiti in anidride carbonica e acqua. Lo stesso vale per le proteine, solo poche di queste sostanze, infatti, si trasformano in urea e vengono espulse tramite l’urina.

Le uniche cose che arrivano nell’intestino intatte sono le fibre. Tutto il resto è assorbito nel sangue e nel tempo verrà espulso fuori grazie appunto all'aiuto dei polmoni. La buona notizia è che anche dormendo dimagriamo, durante la notte infatti espiriamo circa 200 grammi di anidride carbonica.

grasso perdita peso
 
grasso perdita peso1

Cosa consigliano gli esperti per dimagrire

Purtroppo non basta respirare di più per dimagrire. Anche se ci sforziamo di espirare più a lungo o velocemente non riusciremo nell’intento di perdere peso ma solo magari di andare in iperventilazione o avere sensazioni di capogiro. L’unico modo sano che abbiamo per aumentare l’espulsione di anidride carbonica, e dunque bruciare i grassi e i chili di troppo, è fare attività fisica e in generale muoverci di più evitando la sedentarietà. 

Una semplice passeggiata triplica il nostro tasso metabolico ma anche attività quotidiane come cucinare, passare l’aspirapolvere, spazzare a terra, ecc. aumentano la nostra capacità di espirare. Naturalmente, sottolineano gli esperti, qualsiasi dieta che fornisca meno "carburante" di quanto ne occorre al nostro corpo (ovvero una dieta ipocalorica) farà dimagrire ma con una certa confusione in merito a dove finiscano davvero i grassi.

Sulla dieta, la perdita di peso e i grassi potrebbe interessarti anche:

Francesca Biagioli

monge

Monge

10 cose da sapere prima di accogliere un cucciolo in casa

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram