@Ekaterina Belova/123rf

Zona bianca: addio coprifuoco e riaperture anticipate. Il calendario Regione per Regione

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Adesso è ufficiale: le Regioni in zona bianca non dovranno attendere il 21 giugno per abolire il coprifuoco. È questa la più importante novità prevista dall’accordo raggiunto ieri tra il Ministro della Salute Roberto Speranza e il presidente della Conferenza delle Regioni Massimiliano Fedriga.

Inoltre, in zona bianca verranno anticipate le riaperture inizialmente previste in una fase successiva. Ciò significa che riprenderanno tutte le attività che al momento sono sospese anche in zona gialla, ad esempio le piscine al chiuso, i parchi tematici e i matrimoni.

Leggi anche: Nuovo decreto Draghi: palestre, piscine, matrimoni. Tutte le date e le regole dal 19 maggio in poi

L’unica eccezione è quella che riguarda le discoteche, che continueranno a restare chiuse; ma non è escluso che potranno riaprire in un secondo momento seguendo lo stesso protocollo delle feste di matrimonio e altre cerimonie, ovvero richiedendo il Green pass.  Come anticipato da Speranza, le linee guida saranno recepite nella prossima ordinanza del Ministero della Salute, in vigore da giugno. Nonostante le libertà concesse, anche in fascia bianca continuerà ad essere obbligatorio indossare le mascherine, rispettare il distanziamento sociale ed evitare assembramenti. 

Le Regioni che entreranno in zona bianca a giugno  

La zona bianca è sempre più vicina per alcune Regioni italiane. Dal 1 giugno, infatti, scatterà la fascia senza restrizioni per Molise, Sardegna e Friuli-Venezia Giulia. E dalla settimana successiva, esattamente dal 7 giugno, anche Abruzzo, Veneto e Liguria passeranno in zona bianca, naturalmente se l’andamento dei contagi non subirà peggioramenti.

Con una lettera inviata al ministro Speranza, il presidente dell’Abruzzo Marco Marsilio ha chiesto di anticipare a lunedì prossimo l’ingresso della Regione nella fascia senza restrizioni, sulla base di un miglioramento dell’andamento epidemiologico. 

Dal 14 giugno, se i contagi saranno ancora in calo, potranno entrare in zona bianca anche il Lazio, la Lombardia, l’Emilia-Romagna, il Piemonte e la Provincia autonoma di Trento.

Fonte: Conferenza delle Regioni 

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook