@Kamil Macniak/Shutterstock

Covid-19: solo 1 contagio su 1000 è avvenuto all’aperto. Lo studio irlandese

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La trasmissione all’aperto rappresenta lo 0,1% dei casi di Covid-19, ovvero solo 1 contagio su 1000. A dirlo sono i dati irlandesi diramati dall’Health Protection Surveillance Center.

Dall’Irlanda arriva la conferma: incontrarsi all’aria aperta, con le dovute precauzioni, è molto più sicuro rispetto al rischio contagio di quanto avviene nei luoghi chiusi dove c’è scarsa areazione. 

Analizzando i dati ufficiali forniti dall’Health Protection Surveillance Center (HPSC) di Dublino, relativi ai casi di Covid nella Repubblica di Irlanda, si è visto che, dall’inizio della pandemia, solo 262 casi su oltre 232mila erano riconducibili ad attività all’aperto. In pratica si tratta dello 0,1 per cento dei casi.

Secondo i dati dell’HPSC, diramati su specifica richiesta del quotidiano The Irish Times, in Irlanda ci sono stati 42 focolai associati a raduni all’aperto di cui 21 si sono verificati nei cantieri edili (con 124 casi), 20 durante attività sportive e fitness in cui ci sono stati 131 casi e 1 era di origine familiare con 7 casi.

Il numero relativamente basso di casi derivanti dalla trasmissione all’aperto nella Repubblica d’Irlanda trova conferma in diversi studi internazionali.

Una ricerca su 1245 casi in Cina ha rilevato che solo tre persone sono state infettate all’aperto, ma stavano conversando senza mascherine. Mentre, secondo una revisione dell’Università della California su cinque studi globali sulla trasmissione, le possibilità di contrarre il Covid-19 in un ambiente chiuso sono 19 volte maggiori rispetto ai luoghi all’aria aperta.

All’Università di Canterbury, il professor Mike Weed ha studiato 27mila casi di Covid-19 sulla base di 6.000 diversi dati. Analizzando il tutto, l’esperto ha concluso che il numero di casi associati alla trasmissione all’aperto era “così piccolo da essere insignificante”.

Anche lo studio del professor Weed conferma dunque che le attività e gli incontri all’aperto sono decisamente più sicuri di quelli al chiuso, se accompagnati da un’adeguata gestione del rischio. 

Fonti: Health Protection Surveillance Center / The Irish Times

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Instagram

Seguici anche su Instagram, greenMe sempre a portata di mano

Coripet

Meno plastica con le bottiglie realizzate in PET riciclato, Bottle to Bottle di Coripet premia te e l’ambiente

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook