Quando ci si potrà spostare tra Regioni in fascia gialla? Le riaperture nel nuovo decreto Maggio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In Italia le riaperture sembrano essere sempre più vicine. Oggi è in programma la Cabina di Regia con i dati aggiornati, presieduta dal premier Mario Draghi, e a breve inizierà la trattativa con le Regioni per valutare quali saranno le attività che potranno riaprire per prime.

Già la prossima settimana dovrebbe essere pronto il nuovo decreto che entrerà in vigore da inizio maggio, mese in cui sarà reintrodotta la zona gialla (sospesa fino ad aprile). Per la conferma sarà cruciale la data del 23 aprile, in cui arriverà il monitoraggio settimanale sull’andamento dei contagi. Le Regioni hanno già preparato le linee guida sulle riaperture che tanti settori in crisi chiedono da troppo tempo. Vediamo tutte le ipotesi per la ripresa delle attività a partire da maggio e il calendario che dovrebbe essere seguito.

Riaperture bar e ristoranti 

Come sappiamo, fino alla fine di aprile la zona gialla è sospesa. A partire dai primi di maggio (probabilmente dall’1 o dal 3), però, diverse Regioni e Province autonome potrebbero tornare gialle e sarà possibile quindi tornare a circolare liberamente in ambito regionale. Per quanto riguarda le attività come bar e ristoranti, le linee guida delle Regioni prevedono la riapertura sia a pranzo che a cena anche in zona rossa, suggerendo la prenotazione obbligatoria (soprattutto nei locali più piccoli). Inoltre, i nuovi protocolli prevedono il distanziamento di almeno due metri tra le persone ai tavoli al chiuso e almeno un metro nei locali all’aperto. In entrambi i casi bisognerà indossare sempre la mascherina quando non si è seduti. 

Riaperture cinema e teatri

Per quanto riguarda, invece, le riaperture di luoghi culturali come cinema e teatri, che forse più di tanti altri hanno pagato le spese delle restrizioni, potrebbero riaprire anche a partire da maggio. Le regole da seguire sono abbastanza simili a quelle previste dagli esercizi di ristorazione: distanziamento, sanificazione dell’ambiente e igienizzazione delle mani. Nei teatri, cinema e sale da concerto si potrà evitare di indossare mascherina quando ci si siede se la distanza è di almeno due metri. Nella bozza delle Regioni, aggiornata oggi, che verrà sottoposta al governo sparisce l’obbligo di tampone eseguito nelle ultime 48 ore o del completamento del ciclo vaccinale per accedere a cinema, teatri e altre strutture di questo tipo.

Spostamenti tra le Regioni 

Frenata per chi sperava nella possibilità di spostamento tra Regioni da maggio, quando tornerà la fascia gialla. I governatori stanno spingendo per far riaprire i confini regionali, almeno tra le Regioni gialle. Tuttavia, il Governo non sembra ancora disposto a cedere, almeno agli inizi del prossimo mese. Non è escluso, però, che l’allentamento delle restrizioni tra i territori gialli possa arrivare a partire dal 15 maggio, se si riuscirà a raggiungere un compromesso. Tutto dipenderà principalmente dall’andamento dei contagi e dai numeri delle vaccinazioni effettuate.

Intanto, oggi pomeriggio si sapranno i nuovi cambi di colore delle Regioni a partire dal prossimo lunedì.

Fonte: Adnkronos/Ansa

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
eBay

Come scegliere la migliore piscina fuori terra per giardino o terrazzo

eBay

Bricolage: le migliori soluzioni per organizzare al meglio i tuoi attrezzi da lavoro

Consorzio del Prosecco

Salvaguardia della biodiversità e superfici destinate a siepi e boschetti: il contributo del Consorzio del Prosecco

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook