Addio mascherine, dal 28 giugno non saranno più obbligatorie (ma non sempre)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Tra meno di una settimana potremo dire addio alle mascherine, ma all’aperto e in zona bianca. Sono queste le nuove indicazioni del Comitato tecnico Scientifico che dopo un lungo confronto, ieri ha concesso quest’apertura. Ma non sarà ancora un liberi tutti.

Nell’ultimo anno, non siamo usciti di casa senza i cosiddetti DPI, sono diventati uno degli oggetti più acquistati, usati e purtroppo gettati. Una protezione, sì, ma anche una serie minaccia ambientale, soprattutto se parliamo delle usa e getta. Ma adesso sembra che pian piano inizieremo a usarle meno.

Secondo il CTS, l’attuale scenario epidemiologico permetterà alle persone che vivono nelle regioni in zona bianca di non indossare la mascherina all’aperto, salvo quando si creano situazioni di assembramento (mercati, code, ecc.). Cade dunque l’obbligatorietà a partire da lunedì 28 giugno.

Lo conferma anche il Ministro della salute, Roberto Speranza, che su Facebook ha scritto:

Eccezion fatta per la Val d’Aosta, ancora in zona gialla, tutta l’Italia da lunedì 21 giugno è in zona bianca. Di conseguenza, questo nuovo provvedimento riguarderà praticamente tutti gli italiani. Quindi potremo fare una passeggiata all’aperto senza indossare la mascherina ma dovremo sempre portarla con noi perché resterà sempre in vigore l’obbligo di indossarla al chiuso (ma non quando si è a tavola), così come sui mezzi di trasporto. 

Fonte di riferimento: Facebook/Roberto Speranza

Leggi anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook