©Shutterstock/ AdriaVidal

Decreto Natale, deroghe per le visite a parenti e amici valgono anche nei giorni arancioni. Il chiarimento nelle faq

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Decreto Natale, arrivano le nuove FAQ che fanno chiarezza su se e quando si potrà fare visita ad amici e parenti. Il nuovo decreto infatti ha aperto uno spiraglio per garantire un minimo di socialità durante le feste natalizie. Ma non è un liberi tutti.

A pochi giorni dall’annuncio delle nuove regole per il periodo felle festività arrivano anche le FAQ del Governo che introducono alcune deroghe alle restrizioni, come la possibilità di trascorrere qualche ora di festa non solo coi parenti ma anche con gli amici, rispettando però alcuni obblighi.

Secondo quanto illustrato dalle FAQ e annunciato dal Governo ecco cosa si potrà fare e quando.

Durante le feste sarà consentito andare a trovare amici o parenti e dove?

Una delle domande che ci siamo fatti più spesso in questi giorni. La risposta non è unica ma cambia in base ai giorni, al luogo di partenza e alla destinazione del proprio spostamento. In generale, dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021, sono vietati tutti gli spostamenti fuori regione anche per far visita ad amici o parenti. La regola generale dunque ci impone di muoverci solo all’interno della Regione. Ma c’è differenza tra festivi e prefestivi da una parte, e giorni lavorativi e feriali dall’altra. In particolare:

  • nei giorni festivi e prefestivi (24, 25, 26, 27 e 31 dicembre e 1°, 2, 3, 5 e 6 gennaio) sarà possibile, una sola volta al giorno, spostarsi per fare visita a parenti o amici, anche verso altri Comuni, ma sempre e solo all’interno della stessa Regione, tra le 5 e le 22 e nel limite massimo di due persone. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono;
  • nei giorni 28, 29 e 30 dicembre e 4 gennaio sarà possibile spostarsi liberamente, fra le 5.00 e le 22.00, all’interno del proprio Comune: conseguentemente sarà possibile anche andare a fare visita ad amici e parenti entro tali orari e ambiti territoriali. Negli stessi giorni sarà possibile anche, una sola volta al giorno, spostarsi per fare visita a parenti o amici, in un Comune diverso dal proprio, ma sempre e solo all’interno della stessa Regione, tra le 5 e le 22 e nel limite massimo di due persone. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono;
  • nei giorni 28, 29, 30 dicembre e 4 gennaio, sarà inoltre possibile, per chi vive in un Comune fino a 5.000 abitanti, spostarsi liberamente, tra le 5.00 e le 22.00, entro i 30 km dal confine del proprio Comune (quindi eventualmente anche in un’altra Regione), con il divieto però di spostarsi verso i capoluoghi di Provincia. In altre parole anche nei giorni in zona arancione si potrà fare visita ad amici e parenti.

Coniugi o partner che vivono in città diverse potranno ricongiungersi per le feste?

Sì, è possibile ma solo se il luogo scelto per il ricongiungimento coinciderà con quello in cui si ha la residenza, il domicilio o l’abitazione.

I miei genitori, anziani ma in buona salute, vivono in una regione diversa dalla mia. Posso andare a trovarli per le feste?

No, questi spostamenti sono vietati dal 21 dicembre al 6 gennaio. Se invece si devono assistere parenti non autosufficienti che vivono in casa da soli, in un altro comune/regione, sarà consentito raggiungerli anche dal 21 al 6 gennaio “ove non sia possibile assicurare loro la necessaria assistenza tramite altri soggetti presenti nello stesso comune/regione”.

Posso andare a trovare un parente che, pur essendo autosufficiente, vive da solo, per alleviare la sua solitudine durante le feste?

Fino al 23 dicembre, tale spostamento è consentito solo restando all’interno della propria Regione, dalle ore 5 alle ore 22. Dal 24 dicembre al 6 gennaio sarà possibile, una sola volta al giorno, spostarsi per fare visita a parenti o amici, solo all’interno della stessa Regione, dalle 5 alle 22 e nel limite massimo di due persone.

I genitori separati/affidatari possono spostarsi tra il 21 dicembre e il 6 gennaio per andare in comuni/regioni diverse o all’estero per trascorrere le feste con i figli minorenni?

Sì perché tali spostamenti rientrano tra quelli motivati da “necessità”. Nel caso di spostamenti da/per l’estero, è comunque necessario consultare l’apposita sezione sul sito del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale per avere informazioni sulle specifiche prescrizioni sanitarie relative al Paese da cui si proviene o ci si deve recare.

Per scaricare il modulo per l’autocertificazione CLICCA QUI

Fonti di riferimento: Governo, Gazzetta Ufficiale,

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
eBay

Work out: i migliori attrezzi per allenare a casa tutti i muscoli

Speciale Creme Solari

Creme solari: come sceglierle e a cosa fare attenzione

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook