Dall’Emilia-Romagna alla Campania, le Regioni che passano in zona arancione a partire da domenica

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Anche questo venerdì è stato annunciato un nuovo cambio di colori per le Regioni italiane. Da domenica 21 febbraio Campania, Emilia-Romagna e Molise passeranno dalla fascia gialla a quella arancione, mentre nessuna Regione diventerà rossa. Niente zona bianca per la Valle d’Aosta che sperava in questa “promozione”. Nelle prossime ore il ministro della Salute Roberto Speranza firmerà le ordinanze che per l’ennesima volta ridisegneranno la mappa dell’Italia.

I dati del monitoraggio settimanale realizzato da Istituto superiore della Sanità (ISS) e dal Ministero della Salute hanno una situazione epidemiologica in lieve peggioramento, motivo per cui viene ribadita la raccomandazione di un rafforzamento delle misure su tutto il territorio nazionale, come avvenuto in altri Paesi europei. Come annunciato dall’ISS, al momento l’RT nazionale è pari a 0,99, in crescita rispetto alla settimana scorsa, mentre in 10 Regioni – ovvero Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Liguria, Molise, province autonome di Bolzano e Trento, Toscana e Umbria – l’indice è superiore a 1.

L’indice RT di ogni Regione

Ecco nel dettaglio i valori RT Regione per Regione:

Abruzzo 1,17 (1,11-1,23), Basilicata 1,03 (0,82-1,27), Calabria 0,76 (0,67-0,86), Campania 1,16 (1,07-1,25), Emilia Romagna 1,06 (1,03-1,1), Friuli Venezia Giulia 0,8 (0,76-0,84), Lazio 0,95 (0,92-0,98), Liguria 1,08 (1,02-1,13), Lombardia 0,95 (0,93-0,96), Marche 0,91 (0,81-1,01), Molise 1,4 (1,03-1,83), Piemonte 0,96 (0,92-1), Bolzano 1,16 (1,12-1,2), Trento 1,23 (1,16-1,3), Puglia 1 (0,97-1,04), Sardegna 0,77 (0,71-0,84), Sicilia 0,73 (0,7-0,76), Toscana 1,2 (1,15-1,25), Umbria 1,17 (1,12-1,22), Valle d’Aosta 0,92 (0,69-1,18) e Veneto 0,81 (0,78-0,85)

A preoccupare gli esperti è la presenza di vari focolai all’interno di diverse Regioni, probabilmente a causa della diffusione delle varianti di Covid, in particolare quella inglese, dotate di un livello maggiore di trasmissibilità. Per contenere la diffusione del virus, l’ISS ribadisce, quindi, l’urgenza dell’istituzione di aree rosse all’interno delle Regioni.

Le Regioni in fascia arancione 

In base ai dati RT forniti dall’Istituto Superiori di Sanità,  a partire dalla prossima domenica Campania, Molise ed Emilia-Romagna diventeranno arancioni. Ecco, quindi, il riepilogo di tutte le Regioni italiane in zona arancione:

  • Abruzzo
  • Liguria
  • Toscana
  • Umbria
  • Campania
  • Emilia-Romagna
  • Molise

Le Regioni in fascia gialla

Restano, invece, gialle le seguenti Regioni italiane:

  • Basilicata
  • Calabria
  • Friuli-Venezia Giulia
  • Lazio
  • Lombardia
  • Marche
  • Piemonte
  • Puglia
  • Sardegna
  • Sicilia
  • Valle d’Aosta
  • Veneto

Permangono le mini-zone rosse in Regioni come l’Umbria e l’Abruzzo, dove la diffusione delle varianti di Covid-19 mettono in allarme gli esperti e i cittadini. Inoltre, resta in vigore fino al 25 febbraio il divieto di spostamento tra le Regioni, anche fra quelle in zona gialla. 

Fonte: Ministero della Salute/Quotidiano Sanità

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Coripet

Meno plastica con le bottiglie realizzate in PET riciclato, Bottle to Bottle di Coripet premia te e l’ambiente

Telepass

Telepass: quante emissioni fa risparmiare non fare la fila al casello?

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook